NewsAmbienteStakeholder energiaOrizzontenergia.itNews: Ambiente

Ambiente: un quarto della popolazione rischia di vivere nella siccità

    Più di un quarto della popolazione mondiale potrebbe vivere in uno stato di siccità se la temperatura dovesse superare i 2°C rispetto all’epoca preindustriale, limite stabilito dagli Accordi di Parigi nel 2015. Ad affermarlo, uno studio guidato dalla Southern University of Science and Technology (Sustech) di Shenzhen e pubblicato sulla rivista Nature Climate Change.

    Ambiente aumento temperatureSulla base di 27 modelli climatici che incrociano diversi scenari RCP (Representative Concentration Pathways – Percorsi Rappresentativi di Concentrazione), gli scienziati hanno evidenziato gli impatti negativi su aree di sviluppo critiche quali l’agricoltura, la qualità dell’acqua e la biodiversità.

    La ricerca stima che l’aridificazione -così il termine tecnico- interesserebbe il 20-30% della superficie terrestre se il cambiamento di temperatura medio globale raggiungesse i 2ºC. Chang-Eui Park, il primo autore della Southern University of Science and Technology (Sustech) a Shenzhen in Cina, ha dichiarato che un simile scenario porterebbe a “eventi di siccità e incendi simili a quelli in California più frequenti”.

    Tuttavia, se si dovesse riuscire nell’intento di contenere il riscaldamento globale entro l’aumento di 1.5°C, i due terzi delle regioni colpite potrebbero scampare a questa aridificazione significativa. Purtroppo, le azioni attuate fino ad ora appaiono insufficienti sotto molti aspetti e le iniziative ispirate alle priorità politiche delle parti interessate prevedono passi difficili da realizzare concretamente.

    Orizzontenergia

    Notizie correlate

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button