NewsAmbiente

Ambiente: Una nave carica di petrolio potrebbe esplodere in Yemen

La nave Safer è ancorata dal 2015 a causa di scontri tra il governo dello Yemen e dei gruppi armati. Potrebbe causare uno dei più grandi disastri ambientali di sempre.

    Viene definita una vera e propria bomba ad orologeria la nave “Safer” che trasporta secondo le stime crica 1,14 milioni di barili di petrolio. La nave a causa dell’elevata corrosione del proprio scafo, rischia di riversare in mare il petrolio causando uno dei più grandi disastri ambientali della storia. La Safer al momento è ancorata al largo del porto di Ras Isa, nello Yemen.

    Entro il fine settimana alcuni esperti delle Nazioni Unite dovrebbero verificare di presenza lo stato di corrosione della nave, analizzandone la situazione e progettando possibilmente un piano per evitare il potenziale disastro ambientale.

    La nave è ancorata da oltre 4 anni, a causa degli scontri tra il governo yemenita ed i gruppi armati degli Huthi. Le riserve di petrolio sono state dirottare per le operazioni militari, e la nave è stata impossibilitata da allora a fare ritorno in porto.

    In base alle correnti marine ed alla stagionalità il versamento del petrolio in mare potrebbe mettere in pericolo le coste e l’ecosistema del Mar Rosso fino al Canale di Suez.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button