NewsAmbienteCambiamenti ClimaticiStakeholder energiaProtocollo Di KyotoGse

Aste CO2: pubblicato il Rapporto sulle Aste di CO2 del II trimestre 2015

    Il GSE pubblica il Rapporto sulle aste di quote europee di emissioneemissione
    Qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa introdotta nell’atmosfera a seguito di processi naturali o antropogenici, che produce direttamente o indirettamente un impatto sull’ambiente.
      (II Trimestre 2015)
    . Il Rapporto offre un’analisi quantitativa e qualitativa relativa ai risultati delle aste “primarie” di quote CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

     
    registrati nel secondo trimestre 2015 su tutte le piattaforme d’asta primarie attive in Europa. Il rapporto fornisce, inoltre, un’analisi comparata con il mercato secondario ed aggiornamenti sugli sviluppi della riforma dell’EU ETS.
     
    Durante il secondo trimestre dell’anno, l’Italia ha collocato sulla Piattaforma d’Asta Comune transitoria (t-CAP) gestita da EEX oltre 17 milioni di EUAvalevoli per il periodo 2013-2020, ricavando oltre 126 milioni di euro, cui si sommano interessi netti maturati per oltre 218 mila euro. Tali proventi rappresentano l’11% circa del totale dei proventi realizzati su tutte le piattaforme nello stesso periodo. L’Italia ha inoltre collocato, nello stesso periodo, 445 mila quote EUA A ricavando oltre 3 milioni di euro di proventi pari a circa l’11% del totale ricavato dagli Stati membri, cui si sommano interessi netti per quasi 7 mila euro.
      
    Considerando l’intero dei proventi generati dalle aste di quote EUA a partire dal 2012, l’EU ETS ha generato risorse finanziarie all’Italia per oltre 1,102 miliardi di euro, interessi inclusi.
     
    Aste quote CO2, secondo trimestre 2015Il Rapporto prosegue nella disamina dei principali aspetti del sistema delle aste dell’EU ETS e degli elementi in ambito europeo ed internazionale che ne definiscono il contesto. Come consueto, anche questa edizione trimestrale del Rapporto presenta un focus di approfondimento (“Speciale”). L’approfondimento intende avanzare nell’analisi delle relazioni tra il mercato del carboniocarbonio
    Elemento chimico costituente fondamentale degli organismi vegetali e animali. È alla base della chimica organica, detta anche chimica del carbonio: sono noti più di un milione di composti del carbonio. È molto diffuso in natura, ma non è abbondante: è presente nella crosta terrestre nella percentuale dello 0,08% circa, e nell’atmosfera prevalentemente come monossido (CO) e biossido (CO2) di carbonio (anidride carbonica). Allo stato di elemento si presenta in due differenti forme cristalline: grafite e diamante.
    e l
    e commodity energetiche con la finalità di migliorare la comprensione dei meccanismi di variazione dei prezzi della CO2 a breve, medio e lungo termine.
     
    Il documento risponde all’esigenza di un potenziamentopotenziamento
    Operazioni grazie a cui è possibile aumentare la potenza di un impianto, migliorandone allo stesso tempo il rendimento.
    dell’azione informativa 
    a livello nazionale, a fronte dell’interesse dei referenti istituzionali e degli operatori italiani.
     
    Il Rapporto è disponibile anche nella sezione Gas, CO2 e Servizi Energetici > Aste CO2 nel box “Risultati Aste”.
     
    Fonte: GSE

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button