Energipedia - Tutto sull'EnergiaEnergipedia - Tutto sull'EnergiaMobilità sostenibileAuto ibrida

Auto ibrida

Tecnologia, prestazioni e funzionamento

    Div/1 EN/4 RISP/MOBILITA'_COSA FARE_Div2_auto2.jpgL’auto ibrida dispone di nbsp;un sistema di trazione doppio, cioè è dotata di un motore a benzina (motore termico) e di un motore elettrico che funzionano in parallelo.

    Il primo fornisce energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    al secondo attraverso un sistema di produzione e di accumulo di energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    .

    Nelle auto ibride il motore a scoppio lavora ad un numero di giri costante, in condizioni di massimo rendimentorendimento
    In termini generali il rendimento è il rapporto tra “quanto ottenuto” in un processo e “quanto speso” per fare avvenire lo stesso processo. In termodinamica rappresenta la capacità di un sistema di convertire l’input di calore in lavoro utile. Il rendimento è un numero puro (cioè non ha unità di misura) ed è sempre compreso tra 0 e 1. A seconda dei termini che vengono messi a confronto è possibile ottenere diverse tipologie di rendimento utili a definire la bontà di un processo o di una macchina (per esempio rendimento elettrico, rendimento termico, ecc..) ma il ragionamento alla base è sempre lo stesso.
    , e muove un generatoregeneratore
    Dispositivo che traforma l’energia meccanica in energia elettrica.
    elettrico che accumula energia in una batteria che alimenta il motore elettrico.

    Le condizioni di marcia più impegnative (per esempio l’avvio, l’accelerata, la frenata), che comportano i maggiori consumi ed emissioni allo scaricoscarico
    Qualsiasi immissione di acque reflue in acque superficiali, sul suolo, nel sottosuolo e in rete fognaria, indipendentemente dalla loro natura inquinante, anche sottoposte a preventivo trattamento di depurazione. Sono esclusi i rilasci di acque previsti all’art. 114 (rilasci da diga).
    , sono a carico della parte elettrica quindi, in condizioni di traffico urbano, dove l’andamento è piuttosto discontinuo, le auto ibride permettono di ridurre i consumi del 10-15 %.

    Il motore elettrico lavora alle basse velocità (fino a 40 km/h tipiche del traffico cittadino) evitando di consumare carburante, mentre il motore a benzina entra automaticamente in funzione alle velocità superiori.

    La batteria che alimenta il motore elettrico si ricarica automaticamente attraverso l’impianto frenante. In un’auto tradizionale, quando si frena, si perde energia sottoforma di calore. L’auto ibrida, invece, possiede un sistema che trasforma il calore disperso dai freni in energia elettrica per ricaricare la batteria (frenata rigenerativa). In questo modo il motore elettrico si comporta come un alternatorealternatore
    Macchina elettrica rotante che trasforma l’energia meccanica fornita da un motore in corrente alternata, ovvero una corrente elettrica che inverte la direzione di flusso ad intervalli regolari.
    e ricarica la batteria durante le fasi di frenata.

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *