NewsSmart CityEfficienza & RisparmioSmart GridStakeholder energiaEnel

Bari sempre più smart. Al via progetto di telegestione integrato per acqua e gas

    Bari intende scalare la classifica delle migliori smart citysmart city
    Espressione dall’inglese che significa “Città Intelligente” ed indica, in senso lato, un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, spaziando dal settore prettamente energetico a quello della gestione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. La città intelligente riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all’impiego diffuso e innovativo delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione), in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica.
     italiane, dotandosi di un innovativo sistema di telegestione da remoto di contatori gas, acqua e di altri servizi di pubblica utilità. L’Autorità per l’EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    , il Gas e il Sistema Idrico
     (AEEGSI) ha selezionato e ammesso al finanziamento di 2,6 milioni di euro, il progetto-pilota presentato da AMGASEnel DistribuzioneDistribuzione
    Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
    Acquedotto Pugliese e Comune di Bari nell’ambito del bando sullo smart metering multiservizi promosso nel settembre scorso dall’Authority.

    La sperimentazione prevede la messa in opera di un sistema Enel di telelettura e telegestione multiservizio che riguarderà oltre 10mila punti in due diverse zone del capoluogo Pugliese (in particolare i quartieri di Picone, Poggiofranco, San Pasquale e Carrassi, Loseto, Torre a Mare – San Giorgio).

    L’intervento prevede l’installazione nelle cabine Enel Distribuzione a media e bassa tensionebassa tensione
    Tensione inferiore a 1000 V in corrente alternata ed inferiore a 1500 V in corrente continua.
    , situate nei quartieri interessati dal progetto, di concentratori-dati in grado di gestire congiuntamente da remoto sia contatori di gas naturalegas naturale
    Idrocarburo che ha un’origine simile al petrolio, che si forma a partire dalla decomposizione anaerobica (cioè in assenza di ossigeno (O2) di microorganismi, attraverso processi biologici avvenuti nel corso delle ere geologiche. La composizione del gas naturale varia notevolmente a seconda del sito di formazione, ma in genere presenta un’alta percentuale di metano (dal 70 al 95 %), anidride carbonica (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    ), azoto (N2) e idrogeno solforato (H2S). e di acqua che sensori di servizi di pubblica utilità, quali calore, illuminazione e gestione dell’energia.

    Obiettivo del progetto è quello di contenere i costi e ottimizzare la gestione di risorse ed energia; garantire una corretta gestione dei flussi di dati e dei livelli di servizio; mettere a disposizione del cliente finalecliente finale
    La persona fisica o giuridica che acquista energia elettrica esclusivamente per proprio uso (per esempio clienti domestici oppure piccole e medie imprese).
    informazioni complete sui consumi storici e l’accesso ad applicazioni smart home; rendere più efficace la rilevazione di malfunzionamenti dei contatori e frodi, applicare tariffe multi-orarie.

    I clienti delle utenze coinvolte nella sperimentazione potranno utilizzare  un canale web per verificare periodicamente i propri consumi e un’applicazione su piattaforma innovativa per l’accesso ai dati da tablet o smartphone.

    Di particolare rilievo, inoltre, i vantaggi per il sistema di distribuzione dell’acqua: la telegestione da remoto permetterà la perfetta conoscenza del bilancio idrico e il controllo delle perdite di rete, tema molto sentito in tutta Italia e in particolare nelle regioni del Mezzogiorno.

    L’implementazione di sistemi di gestione integrata dell’energia è una delle priorità per Enel, leader mondiale nello sviluppo di tecnologie di smart metering e smart grids. Queste innovazioni infatti sono la chiave di accesso a una nuova idea di città, non solo più smart, ma soprattutto più sostenibile, rispettosa dell’ambiente e a misura d’uomo.

    Fonte: ENEL

               Potrebbe anche interessarti…

    Intervista 

    Intervista 

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button