NewsMobilitàRinnovabiliBiocarburanteBiocombustibiliBiomassaStakeholder energiaGseItabia

Biocarburanti: Nuove quote d’obbligo

    La GU del 27 ottobre n.250, ha pubblicato il DM 10 ottobre 2014 con le nuove quote d’obbligo dei biocarburanti, l’aggiornamento delle condizioni, dei criteri e delle modalità di attuazione dell’obbligo di immissione in consumo di biocarburanti compresi quelli avanzati.

    Le nuove quote d’obbligo sono fissate al 5% delle immissioni in consumo di benzina e diesel nel 2015, al 5,5% nel 2016, al 6,5% nel 2017, al 7,5% nel 2018 (di cui almeno l’1,2% di biocarburanti “avanzati“, ottenuti cioè da materie prime di scarto o comunque non alimentari), al 9% nel 2019 (almeno l’1,2% avanzati), al 10% nel 2020 e 2021 (almeno l’1,6% avanzati), e al 10% (almeno il 2% avanzati) dal 2022.

    Sono definiti biocarburanti avanzati quelli prodotti esclusivamente a partire dalle materie prime elencate nell’allegato 3 parte A del decreto, quali alghe, paglia, vinaccia, biomasse legnose forestali, ecc.

    Entro il 31 marzo di ogni anno, inoltre, il GSE rilascerà i “certificati di immissione in consumo” (CIC) e con cadenza annuale pubblicherà un bollettino contenente dati aggregati, non riferibili al singolo soggetto tenuto all’obbligo.

    Fonte: ITABIA

     

    Potrebbe anche interessarti…

    News 

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button