NewsBiogasBiomassa

Biomassa: L’enorme potenziale (non sfruttato) della Sicilia

La conversione della biomassa in biogas garantirebbe notevoli benefici energetici, ambientali ed economici

    La Sicilia ha un enorme potenziale, non ancora sfruttato, di biomassa per la produzione di biogas e di biometano. Secondo uno studio condotto dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali dell’Università degli Studi di Catania, è stato stimato che la produzione di biomassa da convertire in biogas e biometano ammonta a 4 milioni di tonnellate.

    Lo sfruttamento di questo mole di biomassa consentirebbe la generazione di 255 milioni di Nm3 (ovvero, normal metri cubi) di biogas all’anno, ovvero circa l‘11% della produzione nazionale. Questa quantità di Nm3 porterebbe alla produzione di 408.072 MWh all’anno di energia elettrica e di 305.672 MW all’anno di energia elettrica. Inoltre la conversione della biomassa consentirebbe la produzione, potenziale, di 145 milioni di Nm3 di biometano che potrebbe essere utilizzato come biocarburante.

    Lo studio rivela che, in base alla capacità degli impianti, il GSE garantirebbe introiti in un range che oscilla tra 73 e 96 milioni di euro.

    Oltre ai benefici energetici, il maggior sfruttamento della biomassa in Sicilia garantirebbe consistenti benefici ambientali specialmente relativamente alle operazioni di raccolta e di smaltimento dei rifiuti organici, che ad oggi hanno una quota del 40% sui rifiuti urbani.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *