NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteStakeholder energiaOrizzontenergia.itElettricitàNews: Mercato e bollette

Bollette: Milano si conferma la città più cara

    Nella settimana precedente, quella dal 16 al 22 Febbraio, Milano si è confermata come la città dalla bolletta energetica più cara di tutte; ad incidere sono stati specialmente i consumi di energia termicaenergia termica
    Calore.
    per il riscaldamento degli ambienti domestici. I dati sono stati riportati dall’Energy & Strategy Group nella nella rilevazione settimanale “Smart Building“.

    A Milano il costo della bolletta energetica settimanale (16-22 Febbraio), si aggira intorno ai 33 euro; circa 2 euro in più rispetto a Roma (31 euro) e 6 euro in più rispetto a Palermo (25 euro). Le stime di prezzo tengono presente che la temperatura media giornaliera dei tre capoluoghi si siano mantenute costanti rispetto a quelle della settimana precedente. 

    Milano è anche la città ad aver registrato il maggior risparmio energeticorisparmio energetico
    Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
    (inteso come differenza tra la soluzione base e quella smart), che nell’arco di tempo considerato è contenuto tra i 12 e i 18 euro. Il capoluogo lombardo, dall’inizio del 2018, ha generato un risparmio complessivo di circa 135 euro. D’inverno è normale che siano le città con clima più rigido a trarre beneficio di un maggior risparmio grazie all’utilizzo di tecnologie innovative ad alta efficienza energeticaefficienza energetica
    Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell’ impatto ambientale e dei costi associati.
    .

     

    Orizzontenergia

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *