NewsEfficienza & RisparmioIncentivi E Detrazioni FiscaliEnergia & MercatoStakeholder energiaOrizzontenergia.itAeegsiElettricità

BONUS ENERGIA ELETTRICA: COSA CAMBIA DAL 2013

    Il Bonus Energia ElettricaEnergia Elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    è un incentivo introdotto dal Governo che consente di risparmiare sulla bolletta dell’elettricità. A partire dal 1 gennaio 2013 e fino al 30 aprile 2013 le famiglie in condizioni economiche o fisiche di disagio possono richiederlo per i consumi di quest’anno.

    Chi può usufruire del Bonus EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    Elettrica?

    1. Potranno accedere al bonus elettrico per disagio economico tutti i clienti domestici intestatari di fornitura elettrica nell’abitazione di residenza:

    – fino a 3 KwKw
    Unità di misura della potenza equivalente a 1.000 Watt.
    (nuclei famigliari composti da massimo 4 residenti)

    – o fino a 4,5 Kw (più di 4 residenti)

    che presentino una certificazione ISEE con valore dell’indicatore non superiore a 7.500€ (fino a 3 figli a carico), o a 20.000€ (con oltre 3 figli a carico)

    2. Hanno inoltre diritto al bonus elettrico per disagio fisico tutti i clienti elettrici presso i quali vive un soggetto affetto gravi malattie che necessita di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

    Quanto si può risparmiare grazie al Bonus Energia Elettrica? Quali novità per il 2013?

    Il risparmio può arrivare a coprire fino al 20% della spesa annua presunta (al netto delle imposte).

           N° di persone presenti nel nucleonucleo
    È il “cuore” dell’atomoatomo
    È il costituente fondamentale della materia, che ne conserva le caratteristiche chimiche e fisiche. Più atomi si legano tra loro per formare aggregati più complessi, ovvero le molecole. L’atomo è costituito da un nucleo, contenente cariche positive e cariche neutre, dove si concentra quasi tutta la sua massa. Tale nucleo, che costituisce il “cuore” dell’atomo è circondato da una nube di elettroni (cariche negative) distribuiti a strati. Le forze che legano gli atomi sono di natura elettrica.
    , la parte dove si concentra la quasi totalità della massa. Il nucleo è costituito da protoni (particelle dotate di carica positiva) e neutroni (particelle non caricate elettricamente).
    famigliare  
                

               Risparmio in €         

    1-2

    71

    3-4

    91

    > 4

    155

    A differenza di quanto accadeva nel 2012, in cui il bonus corrispondeva ad un unico importo standard, per i malati gravi l’incentivo erogato sarà articolato su 3 livelli sulla base del numero e della durata giornaliera di impiego delle apparecchiature elettromedicali utilizzate conformemente a quanto indicato sul relativo certificato ASL.

    Come richiedere il Bonus?

    Per richiedere il bonus è necessario scaricare la relativa modulistica dal sito dell’AEEG o richiederla presso il Comune di residenza. Una volta compilata, va riconsegnata presso l’ufficio Assistenza Sociale del Comune di residenza o presso i gli uffici Caf di competenza.

    Prestate attenzione perché a partire dal 1° gennaio 2013 con specifico riferimento all’ottenimento del bonus per disagio fisico bisogna utilizzare la nuova modulistica – modulo B.

    Dal 2013 è inoltre prevista la possibilità di ottenere il riconoscimento in forma retroattiva, presentando domanda entro il 30 aprile.

    Orizzontenergia.it

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button