NewsCarbone

Carbone: Gli USA tentano il rilancio con il nuovo piano energetico

L'amministrazione Trump ha presentato il nuovo piano energetico Affordable Clean Energy che rilancia il carbone come combustibile per la generazione elettrica

    E’stato presentato l’Affordable Clean Energy, il piano energetico dell’amministrazione Trump che consentirà alle centrali a carbone di allungare il loro periodo di operatività, ricercando soluzioni tecnologiche finalizzate a diminuire la produzione di emissioni inquinanti. L’ACE entra in sostituzione del Clean Power Plan, il piano energetico dell’amministrazione Obama, che invece penalizzava l’utilizzo del carbone come combustibile: era infatti stato stabilito un taglio del 33% da raggiungere entro il 2030 rispetto ai valori rilevati nel 2005.

    Alle amministrazioni dei 50 stati americani verranno concessi 3 anni per pianificare la propria strategia di riduzione delle emissioni, insistendo nella ricerca di soluzioni tecnologiche che migliorino l’efficienza energetica delle centrali a carbone.

    Con l’Affordable Clean Energy sono inoltre stati stabiliti alcuni diktat per la determinazione di standard d’efficientamento energetico; le centrali elettriche dovranno infatti aumentare il rapporto tra l’energia prodotta ed il combustibile fossile bruciato (il controllo delle perdite di condotto e l’impiego di pompe per l’alimentazione delle caldaie sono due delle 6 tecnologie utilizzabili).

    L’Affordable Clean Energy dovrebbe ridurre le emissioni di carbonio del 35% al 2030 rispetto ai valori del 2005; obiettivi di poco superiori rispetto a quelli stabiliti dall’amministrazione Obama.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button