NewsAmbienteGreen EconomySostenibilità

Carnevale “Green” | Carnevale di Venezia: un evento sostenibile

    Un Carnevale “Green”
    Il Carnevale di Venezia, in programma fino al 17 febbraio 2015, l’evento culturale più seguito in Italia sia dal vivo sia a livello mediatico, ha ottenuto ieri, giovedì 12 febbraio 2015, lo status di evento sostenibile secondo lo standard ISO 20121.

    Presenti alla consegna per VELA Spa, l’Amministratore Unico, Piero Rosa Salva e il Direttore Comunicazione ed Eventi, Fabrizio D’Oria, ed il Business Developer & Lead Auditor, Valentina Gai di Bureau Veritas.

    Gli organizzatori della rassegna, VELA SpA, società commerciale della mobilità e di marketing della Città di Venezia, con il supporto dello studio di consulenza SI.A.CO., hanno scelto politiche “verdi” per la realizzazione della manifestazione, perseguendo uno standard innovativo, il primo ad ottenere tale riconoscimento sono state le Olimpiadi di Londra nel 2012.

    Un’occasione per sensibilizzare su queste tematiche non solo la città, ma tutto il pubblico internazionale che da tradizione partecipa alla kermesse
    In quest’ ottica VELA SpA, relativamente all’evento “Notti all’Arsenale” si è impegnata affinchè l’impatto ambientaleimpatto ambientale
    L’insieme degli effetti (diretti e indiretti, nel breve o nel lungo termine, positivi o negativi, ecc..) che l’avvio di una determinata attività ha sull’ambiente naturale circostante.
    di una iniziativa di tale portata, in tutte le fasi dell’organizzazione, dalla progettazione alla realizzazione,  sia un’opportunità e venga tradotta in azioni e comportamenti che mirano a:

    • contenere sprechi energetici e le emissioni di CO2 nell’atmosferaatmosfera
      Involucro di gas e vapori che circonda la Terra, costituito prevalentemente da ossigeno e da azoto, che svolge un ruolo fondamentale per la vita delle specie, perché fa da schermo alle radiazioni ultraviolette provenienti dal Sole. Essa si estende per oltre 1000 km al di sopra della superficie terrestre ed è suddivisa in diversi strati: troposfera (fino a 15-20 chilometri), stratosfera (fino a 50-60 chilometri), ionosfera (fino a 800 chilometri) ed esosfera.
      , oltre a garantire il rispetto delle norme vigenti in materia ambientale, di sicurezza e di lavoro;
    • promuovere l’economia locale;
    • coinvolgere le relazioni con gli stakeholders, fornitori e istituzioni locali sui temi.

    Nell’area è stata attivata la raccolta differenziataraccolta differenziata
    Raccolta di rifiuti raggruppati per tipologia (per esempio, carta, vetro, plastica) al fine di riciclarli rendendo più facile lo smaltimento e valorizzando il rifiuto stesso come materia prima. Ogni Comune stabilisce le modalità di raccolta.
    dei rifiuti prodotti, oltre che la loro riduzione grazie al recupero di materiali come è avvenuto per la scenografia.

    Buone pratiche per la gestione degli eventi
    Per gli eventi, la sostenibilità  rappresenta un valore fondamentale e qualificante – evidenzia l’Amministratore Unico di VELA SpA,  Piero Rosa Salva –  Il Carnevale di Venezia con la sua valenza mondiale è  un’occasione unica di visibilità con un impatto significativo sul territorio sia in termini economici che sociali. Il nostro impegno a rispettare un protocollo di certificazione “green” vuole garantire un continuo miglioramento delle buone pratiche nella gestione futura degli eventi”.

    Fonte: Ufficio Stampa Carnevale di Venezia 2015

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button