NewsEfficienza & RisparmioStakeholder energiaHeraEfficienza Energetica

Come risparmiare acqua ed energia

    Qualche litro risparmiato scegliendo la doccia, qualche altro ottimizzando i carichi di lavatrici e lavastoviglie, qualche altro ancora utilizzando i ”frangigetto”, e alla fine una famiglia può arrivare a risparmiare come minimo anche 200 litri di acqua al giorno, il tutto senza cambiare le proprie abitudini.

     

    D’estate evitare sprechi nell’utilizzo dell’acqua e contenere i consumi di energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    diventa ancora più importante che nel resto dell’anno: la bella stagione può così diventare l’occasione per scoprire o rinverdire buone pratiche, da utilizzare magari anche durante il resto dell’anno. Di seguito alcuni consigli utili da Hera sui possibili modi per risparmiare acqua ed energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    elettrica nelle abitazioni
    .

    Per quanto riguarda l’acqua, tra gli accorgimenti generali

    – applicare ai rubinetti i “frangigetto“, piccoli filtri a rete che miscelano all’acqua una certa quantità di aria. Il flusso medio che esce dal rubinetto è di circa 10-20 litri al minuto, ma con il frangigetto si può ridurre fino al 50%, pur non modificando il confort di lavaggio;

    verificare che il contatore, con i rubinetti chiusi, non giri: un foro di 1 millimetro provoca una perdita di oltre 2.300 litri di acqua al giorno.

    In cucina

    – un uso razionale degli elettrodomestici permette il risparmio di acqua ed energia elettrica. E’ opportuno utilizzare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico, diminuendo la frequenza dei lavaggi e riducendo la temperatura: un lavaggio a 60° consuma quasi la metà di uno a 90°.

    Usando questi accorgimenti, si possono risparmiare migliaia di litri all’anno.

    In giardino e in garage

    – lavare l’auto utilizzando il secchio e non la canna dell’acqua corrente, fa risparmiare fino a 150 litri di acqua;

    – annaffiare verso sera: quando il sole è calato, l’acqua evapora più lentamente e viene assorbita meglio dalla terra.

    In bagno

    – per una doccia occorrono mediamente tra i 40 e i 50 litri di acqua, ma per un bagno anche 150 litri: quando è possibile, fare la doccia anziché il bagno nella vasca fa risparmiare fino a 100 litri d’acqua ogni volta;

    – oltre il 30% dei consumi idrici domestici sono imputabili allo sciacquone del water. Ogni volta che si spinge il pulsante dello sciacquone in bagno, se ne vanno in media tra i 9 e i 16 litri d’acqua (nei wc tradizionali), mentre un wc con il doppio tasto di scaricoscarico
    Qualsiasi immissione di acque reflue in acque superficiali, sul suolo, nel sottosuolo e in rete fognaria, indipendentemente dalla loro natura inquinante, anche sottoposte a preventivo trattamento di depurazione. Sono esclusi i rilasci di acque previsti all’art. 114 (rilasci da diga).
    , a quantità differenziata, contribuisce a far risparmiare fino a 26.000 litri di acqua all’anno.

    Per ridurre i consumi di energia elettrica in estate, porre particolare attenzione all’utilizzo del condizionatore cercando di non abusarne. Meglio utilizzarlo solo quando è più necessario, nelle ore più calde della giornata. E’ bene infatti che non ci sia una differenza troppo elevata tra temperatura esterna e interna, 8° al massimo (se fuori ci sono 33°, l’apparecchio va regolato su temperature non inferiori a 25°). Se si spegne il condizionatore per 4 ore al giorno si può arrivare a risparmiare circa 240 euro e 960 kg di CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    in un anno.

     

    Fonte: Gruppo Hera, 05/08/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button