NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteStakeholder energiaConfindustria Anie

Confindustria ANIE: le imprese elettromeccaniche e delle rinnovabili accolgono con favore il rilancio del nuovo piano energetico nazionale

    In attesa della ridefinizione del Piano energetico nazionale annunciata dal Governo, le imprese fornitrici di tecnologie rappresentate da Confindustria ANIE rinnovano la disponibilità a collaborare con le Istituzioni per elaborare una strategia condivisa.

    “I più recenti accadimenti hanno imposto un cambio di rotta nella definizione della politica energetica italiana – ha dichiarato Guidalberto Guidi Presidente di Confindustria ANIE. Il ripensamento dell’agenda politica in materia energetica affonda le radici nella trasformazione in atto negli ultimi anni nel mercato energetico internazionale e nelle sfide che il mutamento di scenario ha imposto al sistema economico e produttivo. ANIE guarda pertanto con favore all’impegno espresso dal Governo per elaborare un piano energetico nazionale lungimirante che permetta all’Italia di affrontare le sfide di uno sviluppo sostenibilesviluppo sostenibile
    Lo sviluppo sostenibile è quel tipo di sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere il futuro delle generazioni a venire. I tre obiettivi dello sviluppo sostenibile sono: prosperità economica, benessere sociale e limitato impatto ambientale. La prima definizione, risalente al 1987, è stata quella contenuta nel rapporto Brundtland, poi ripresa successivamente dalla Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo dell’ONU.
    e competitivo”.

    “Le nuove direttrici che vorrebbero darsi alla programmazione energetica offrono segnali importanti per l’intera filiera delle rinnovabili attiva nel nostro Paese – ha dichiarato Valerio Natalizia, Presidente di Gifi-Anie. A questo proposito è fondamentale l’elaborazione di una strategia condivisa che tenga conto del ruolo fondamentale che le fonti rinnovabilifonti rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    dovranno ricoprire nelle futurefuture
    Contratto a termine standardizzato, stipulato all’interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l’obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.
    strategie energetiche del nostro Paese”.

    “Senza infrastrutture energetiche efficienti, sicure e sostenibili non è possibile garantire la competitività del sistema industriale e del Paese nel suo complesso – ha concluso Natalizia. Nella definizione del Piano è importante pertanto trovare un giusto equilibrio fra le soluzioni oggi disponibili, superare i particolarismi e continuare a favorire gli investimenti”.

    “L’industria elettromeccanica italiana rappresentata da Confindustria ANIE fornisce trasversalmente le tecnologie per il mercato energetico nei segmenti della generazione, trasmissionetrasmissione
    Attività di trasporto dell’elettricità sulla rete a partire dai centri di produzione sino ai centri di utilizzo. Il maggiore proprietario della rete di trasmissione nazionale dell’energia elettrica ad alta tensione è Terna.
    e distribuzionedistribuzione
    Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
    elettrica – ha proseguito il Presidente Guidi. Si tratta di un comparto con un peso economico significativo che, includendo il fotovoltaico, nel 2010 ha superato i 14 miliardi di fatturato aggregato di cui quasi il 60% realizzato oltreconfine”. “Importante è pertanto il contributo che il Sistema ANIE può offrire per l’implementazione del nuovo Piano energetico nazionale recentemente annunciato – ha concluso Guidi. Per la prima volta da molti anni anche in materia di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    si torna a parlare di un progetto di indirizzo unitario a livello di Sistema Paese, elemento importante che ha il merito di ricollocare in primo piano il settore e la sua funzione strategica. Il cambio di passo nell’agenda programmatica impone interventi tempestivi per costruire oggi il sistema energetico più efficiente e sicuro a sostegno della crescita di domani”.

     

    Fonte: Confindustria ANIE, 15/06/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button