NewsAmbienteCambiamenti ClimaticiStakeholder energiaMattm - Min.ambiente

DOHA, ENTRO IL 2015 UN ACCORDO GLOBALE PER IL CLIMA

    Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini in Qatar per seguire da vicino i negoziati sul cambiamento climatico. CityFactor lo ha incontrato nel centro di controllo italiano al Convention Center di Doha.

    Il ministro racconta quali risultati sono attesi, cosa significa per il nostro Paese questo negoziato e quali sono le posizioni dei vari attori globali. 193 paesi infatti dovranno trovare un accordo per un secondo periodo di impegni per il Protocollo di KyotoProtocollo di Kyoto
    È un accordo internazionale sull’ambiente siglato nel 1997 da oltre 160 paesi per la riduzione delle emissioni climalteranti. Entrato in vigore a febbraio 2005, prevede entro il 2012 la riduzione complessiva delle emissioni di gas serra del 5,2% rispetto ai livelli del 1990 (considerato come anno di riferimento). Per i Pesi in via di sviluppo non sono stati previsti obiettivi di riduzione. Il protocollo di Kyoto ha introdotto dei meccanismi (i cosiddetti “meccanismi flessibili”) per l’adempimento degli obiettivi di ciascun Paese, favorendo la cooperazione internazionale. Essi sono il Clean developmenti Mechanism, il Joint Implementation e l’Emission TradingTrading
    Attività di acquisto e/o di vendita di prodotti (materie prime o commodities) sui mercati internazionali.
    .
    , movimentare ingenti risorse economiche per aiutare i paesi meno svilupparsi nella lotta contro il cambiamento climatico e porre le fondamenta per un nuovo accordo globale da firmare entro il 2015.

    >>> Guarda la videointervista

    Fonte: Min. Ambiente

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button