NewsAmbienteGreen EconomyStakeholder energiaOrizzontenergia.itNews: Green Economy

Economia circolare: Oltre cento eco-storie virtuose, nasce il primo Atlante Italiano

    È stato presentato lo scorso Dicembre il primo Atlante Italiano dell’Economia CircolareEconomia Circolare
    Modello che pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e in cui le materie vengono costantemente riutilizzate. Si tratta di un sistema opposto a quello definito “lineare”, che parte dalla materia e arriva al rifiuto.
    , promosso da Ecodom (Consorzio italiano per il recupero dei RAEE) e dal Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali in Italia (CDCA). Si tratta di un archivio online che si propone di raccontare le realtà economiche e associative in Italia capaci di applicare i principi dell’economia circolare.

    atlante italianoLa piattaforma, geo-referenziata e interattiva, permette di navigare tra le regioni, scoprendo oltre 100 eco-storie di imprese virtuose che hanno fatto del rifiutorifiuto
    Secondo quanto definito nel decreto legislativo n.22 del 5 febbraio 1997 il rifiuto è una sostanza o un oggetto di cui il detentore decida o sia obbligato a disfarsi”. I rifiuti possono essere classificati in diversi modi, per esmpio in base all’origine oppure in base alla pericolosità.
    , del riutilizzoriutilizzo
    Qualsiasi operazione nella quale il materiale, concepito e progettato per poter compiere, durante il suo ciclo di vita, un numero minimo di spostamenti o rotazioni è riusato di nuovo o reimpiegato per un uso identico a quello per il quale è stato concepito.
    e del ricicloriciclo
    Operazione grazie alla quale è possibile recuperare un materiale avviandolo a trattamenti specifici per poterlo riutilizzare.
    un valore economico e sociale condiviso.

    Ogni esperienza è valutata attraverso una serie di indicatori che tengono conto di tutte le fasi del processo produttivo: dalla scelta delle materie prime alla progettazione, dall’efficienza energeticaefficienza energetica
    Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell’ impatto ambientale e dei costi associati.
    alla logistica, dalla gestione degli scarti alla creazione di valore sociale condiviso, dalla valorizzazione territoriale all’analisi dell’intera filiera.

    Uno strumento sempre in crescita, rivolto a tutti coloro che credono nel cambiamento e nell’innovazione di un nuovo modello economico in grado di salvaguardare il nostro futuro. Sarà possibile infatti aggiungere altre storie virtuose attraverso un formulario predisposto e curato dall’equipe del CDCA in collaborazione con il Comitato Scientifico, composto da esperti di settore di ECODOM, Fondazione Ecosistemi e da ricercatori del Consorzio Poliedra – Politecnico di Milano.

    Orizzontenergia

    Notizie correlate

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button