NewsAmbienteGreen EconomyRiciclo & RifiutiStakeholder energiaAmici Della TerraNews: Green Economy

Economia circolare: Presentata la campagna Zero Sprechi, valorizzare il rifiuto in risorsa

    Economia circolareEconomia circolare
    Modello che pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e in cui le materie vengono costantemente riutilizzate. Si tratta di un sistema opposto a quello definito “lineare”, che parte dalla materia e arriva al rifiuto.
    : Presentata la campagna Zero Sprechi

    Amici della TerraAmici della Terra
    Associazione ambientalista presente in Italia dal 1978 che costituisce la rappresentanza italiana di Friends of the Earth International.Gli Amici della Terra promuovono azioni di educazione al rispetto verso l’ambiente, sostenendo iniziative sul territorio affinchè i governi e le istituzioni sovranazionali adottino politiche di sviluppo sostenibile.
    ha presentato la campagna “Zero sprechi – verso un’economia circolare” che intende diffondere le best practice e sfatare i falsi miti in materia di economia circolare. 

    E’ stata presentata presso la Camera dei Deputati la nuova campagna promossa da Amici della TerraZero sprechi – Verso un’economia circolare“. L’approccio non ideologico sugli indicatori di economia circolare si basa sul concetto di trasformazione del rifiutorifiuto
    Secondo quanto definito nel decreto legislativo n.22 del 5 febbraio 1997 il rifiuto è una sostanza o un oggetto di cui il detentore decida o sia obbligato a disfarsi”. I rifiuti possono essere classificati in diversi modi, per esmpio in base all’origine oppure in base alla pericolosità.
    in risorsa
    , come ribadito durante la presentazione da Monica Tommasi (Presidente Amici della Terra), la quale ha inoltre invitato alla definizione di politiche che siano in grado sia di offrire soluzioni perseguibili da un punto di vista economico sia di essere attivate immediatamente

    Sul sito zerosprechi.eu vengono descritte le best practice di economia circolare già implementate dalle aziende, con delle schede in cui sono evidenziati i vantaggi economici/ambientali dell’implementazione di una determinata pratica di economia circolare; le schede mostrano inoltre degli indicatori che offrono un output numerico relativo al valore stimato dell’attività svolta. 

    Un altro elemento su cui Amici della Terra si è concentrata è relativo allo sfatare le fake news ed i falsi miti che circolano virali sul web, sempre sulla tematica dell’economia circolare, in modo da offrire gli adeguati strumenti per una corretta analisi delle varie azioni implementate in materia.

    Video: Streaming della conferenza stampa di presentazione

    Durante la conferenza di presentazione è intervenuta anche Vannia Gava, sottosegretario per la tutela dell’Ambientetutela dell’Ambiente
    Insieme di misure legali volte alla protezione dell’ambiente naturale da fenomeni di inquinamento o supersfruttamento. Le crescenti preoccupazioni per la salvaguardia dell’ambiente, infatti, hanno portato alla formulazione di apposite leggi in diversi settori (per esempio nell’agricoltura, nell’industria, nei trasporti, nell’edilizia, ecc…) e all’elaborazione di normative di contenimento dell’impatto ambientale. Anche a livello internazionale sono state adottate diverse convenzioni per limitare le alterazioni dell’ambiente globale (surriscaldamentosurriscaldamento
    Raggiungimento di temperature critiche.
    , buco dell’ozono,ecc …) e tutelare le diversità biologiche. Ne sono un esempio le conferenze delle Nazioni Unite inaugurate nel 1972 a Stoccolma e culminate nel Vertice mondiale su Ambiente e sviluppo di Rio de Janeiro del 1992 (vedi UNCED e Agenda 21).
    del territorio e del Mare, che ha ribadito come il progetto, sostenuto anche dal Ministero dell’Ambiente, rientri all’interno di un ampio scenario di sostegno all’economia circolare; il sottosegretario ha inoltre aggiunto che la valorizzazione del rifiuto in risorsa è una missione straordinaria che dev’essere accolta anche come sostegno per le generazioni futurefuture
    Contratto a termine standardizzato, stipulato all’interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l’obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.

     

    Orizzontenergia

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button