NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteElettricità

Elettricità: Prezzi energia Italia visti in calo fra 35-40 euro/MhW al 2021

    Moody’s Investors Service si aspetta che i prezzi dell’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    in Italia varieranno in una forchetta compresa fra 35 e 40 euro/MhW nei prossimi cinque anni al 2021.

    Questo dato si confronta con l’attuale prezzo dell’energia a un anno di 42 euro per MhW. Questo trend deriva da un imsieme di bassi prezzi del gas, di domanda debole e di abbondanza delle forniture. I bassi prezzi del gas restano i principali driver nelle stime di Moody’s in un report dedicato al mercato dell’elettricità in Italia.

    Prezzi elettricità Italia in calo al 2021Ci aspettiamo un vantaggio minimo dalle misure per assicurare la sicurezza delle forniture. I bassi prezzi dell’energia, la domanda di elettricità in declino e l’eccesso di forniture stanno spingendo i generatori termici a chiudere gli impianti, a ridurre gradualmente i margini delle riserve e ad aumentare il bisogno di incentivi sulla capacità“, rileva l’analista dell’agenzia di rating Usa, Francesco Bozzano.

    Secondo lo studio, le utilityutility
    Azienda che si occupa della forniutura di beni o servizi di pubblica utilità come ad esempio energia elettrica, gas e acqua.
    italiane hanno peculiarità che forniscono protezione contro i prezzi in discesa dell’energia, come la diversificazione verso il rischio basso, le attività regolate a lungo termine, hedging, l’esposizione al mercato retail e una buona disciplina operativa e finanziaria. Enel, A2A, Edison e Compagnia valdostana delle acque sono le aziende che risentono maggiormente dei bassi prezzi dell’energia, mentre Hera e Acea sono meno esposte, scrive Moody’s.

    Fonte: Reuters.com

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *