NewsRinnovabiliFotovoltaicoStakeholder energiaEnel

ENEL GREEN POWER: TORNA A PRODURRE LA CENTRALE FOTOVOLTAICA DI SERRE PERSANO

    Entra in esercizio, completamente rinnovato e raddoppiato nella potenzapotenza
    Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
    , lo storico impianto del ‘93, a lungo la più grande centrale solare d’Europa.

     

    Sono stati allacciati alla rete i 6,6 MW della centrale di Serre Persano (Salerno), il primo campo fotovoltaico realizzato dal Gruppo Enel nel ‘93 che, con i suoi 3,3 MW di capacità installata, ha rappresentato per molti anni l’impianto da fonte solare più grande d’Europa.

    Interamente rinnovato, Serre Persano produrrà, a regime, circa 9 milioni di kWhkWh
    Unità di misura dell’energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un’ora.
    all’anno – i consumi annuali di 3.000 famiglie – risparmiando così ogni anno 2.000 tonnellate equivalenti petroliopetrolio
    Combustibile di colore da bruno chiaro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi. Si è formato per azioni chimiche, fisiche e microbiologiche da resti di microorganismi (alghe, plancton, batteri) che vivevano in ambiente marino addirittura prima della comparsa dei dinosauri sulla terra. I principali composti costituenti del petrolio appartengono alle classi delle paraffine, dei nafteni e degli aromatici, che sono composti organici formati da carbonio e idrogeno e le cui molecole sono disposte secondo legami di varia natura.
    (TEP) ed evitando l’emissioneemissione
    Qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa introdotta nell’atmosfera a seguito di processi naturali o antropogenici, che produce direttamente o indirettamente un impatto sull’ambiente.
    in atmosferaatmosfera
    Involucro di gas e vapori che circonda la Terra, costituito prevalentemente da ossigeno e da azoto, che svolge un ruolo fondamentale per la vita delle specie, perché fa da schermo alle radiazioni ultraviolette provenienti dal Sole. Essa si estende per oltre 1000 km al di sopra della superficie terrestre ed è suddivisa in diversi strati: troposfera (fino a 15-20 chilometri), stratosfera (fino a 50-60 chilometri), ionosfera (fino a 800 chilometri) ed esosfera.
    di 4.500 tonnellate di CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    .

    “Continua la crescita nel solare di Enel Green Power – ha commentato Francesco Starace, Amministratore Delegato della società – forte di una vocazione storica del nostro gruppo che per primo ha creduto molti anni fa nella capacità di sviluppo di questa fonte. La sfida è ora nel continuare ad apportare innovazione e capacità tecnologica: Egp è già oggi leader nell’integrazione di sistemi fotovoltaici, così come nelle altre tecnologie che compongono il nostro mix, unico nel mondo delle rinnovabili a utilizzarle tutte e in un gran numero di paesi”.

    Enel Green Power ha chiuso il 2010 e aperto l’anno in corso con l’avvio di nuovi impianti e cantieri. In particolare, sono stati collegati alla rete: l’impianto di Serragiumenta (Cosenza) da 5 MW, il primo realizzato da ESSE, la joint venture paritetica con Sharp; quello di Deruta (Perugia) da 3 MW; l’impianto di Taranto, da oltre 3 MW sulle coperture di fabbricati industriali del gruppo Marcegaglia; l’impianto di Strambino (Torino) da 2,5 MW; il campo fotovoltaico di Adrano (Catania) che, con una capacità installata di 9 MW, sorge nello storico sito dove nel 1981 Enel realizzò la prima centrale solare a concentrazione del mondo; l’impianto di San Gillio (Torino), da 4,8 MW, e quello di Sesto Campano (Isernia) da 500 kWkW
    Unità di misura della potenza equivalente a 1.000 Watt.
    , situato nel Bacino superiore di Cesima della Centrale IdroelettricaCentrale Idroelettrica
    Centrali di produzione elettrica che sfruttano l’energia posseduta da una massa di acqua in movimento. Esistono diversi tipi di impianti: a deflusso regolare (in cui lo svuotamento di bacini naturali o artificiali mette in azione una turbina), ad accumulo (in cui sono presenti due serbatoi a quote differenti collegati tramite appositi condotti ) e ad acqua corrente ( in cui le turbine sono azionate dal corso del flusso d’acqua).
    di Presenzano.

    Inoltre, Enel Green Power sta completando l’impianto sui tetti di CIS – Interporto Campano, a Nola (Napoli) che, con i suoi 25 MW di capacità installata, sarà il più grande impianto fotovoltaicoimpianto fotovoltaico
    Impianto per la produzione di elettricità che sfrutta l’energia del sole grazie ai pannelli fotovoltaici, generalmente di silicio. All’interno del pannello si genera un circuito elettrico in corrente continua, dovuta all’effetto fotovoltaico, secondo cui quando i fotoni (che costituiscono la radiazione solare) raggiungono una cella FV vanno ad eccitare alcuni elettroni del materiale di cui è costituita la cella. Tali elettroni, trovandosi ad un livello energetico superiore, “sfuggono” dalla loro posizione originaria e creano una corrente.
    in Europa “roof top”, con tecnologia a film sottile e ha ottenuto il via libera per realizzare il primo impianto ibrido negli Usa, e probabilmente il primo al mondo, che unisce la capacità di generazione continua della geotermiageotermia
    È una forma di energia termica accumulata nelle profondità terrestri grazie al flusso di calore proveniente dal mantello e dal nucleo del pianeta. Lo sfruttamento dell’energia geotermica avviene soltanto in zone particolari dove questo fenomeno è particolarmente attivo (per esempio in prossimità di vulcani, geyser, soffioni, ecc…). Essa trova impiego sia nella produzione di energia elettrica che nella produzione di calore per usi industriali o civili (geotermia a bassa entalpia).
    a ciclo binario a media entalpia con la capacità di picco del solare, aggiungendo 24 MW fotovoltaici di capacità installata alla centrale geotermica già esistente di Stillwater (Nevada).

     

    Fonte: Enel, 01/09/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button