NewsEnergia & MercatoPolitica EnergeticaStakeholder energiaUnione EuropeaEnea

Energia | Attesi a Roma delegati da tutta Europa per la ‘due giorni’ su innovazione e tecnologia

    Oltre 500 delegati da tutta Europa e rappresentanti ai massimi livelli delle Istituzioni europee e nazionali sono attesi a Roma il 10 e l’11 dicembre per la 7a conferenza Strategic Energy Technology Plan(SET – Plan), la ‘due giorni’ sull’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    , organizzata dall’ENEA per conto della Commissione europea, nell’ambito del semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea.

    “Lo sviluppo della ricerca e la diffusione dei risultati sono l’unica arma che l’Italia e l’Europa hanno per poter competere sullo scenario globale. Per questo l’evento di dicembre è di grande rilievo per valorizzare e promuovere il ruolo dell’innovazione tecnologica e della ricerca per raggiungere gli obiettivi Ue al 2030 in termini di sostenibilità, competitività e sicurezza delle forniture”, ha dichiarato il Commissario ENEA, Federico Testa, nel presentare l’evento a Bruxelles, insieme all’Ambasciatore d’Italia in Belgio, Alfredo Bastianelli.

    Istituito nel 2007, il Piano strategico europeo per le tecnologie energetiche (SET – Plan) è il pilastro tecnologico dell’Unione europea nel campo delle politiche energetiche e climatiche per favorire lo sviluppo di tecnologie low carbon, attraverso la costituzione di joint partnership tra il mondo della ricerca, l’industria, la Commissione europea e gli Stati membri.

    Il suo principale obiettivo è quello di contribuire alla transizione verso un’economia a basso tenore di carboniocarbonio
    Elemento chimico costituente fondamentale degli organismi vegetali e animali. È alla base della chimica organica, detta anche chimica del carbonio: sono noti più di un milione di composti del carbonio. È molto diffuso in natura, ma non è abbondante: è presente nella crosta terrestre nella percentuale dello 0,08% circa, e nell’atmosfera prevalentemente come monossido (CO) e biossido (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    ) di carbonio (anidride carbonica). Allo stato di elemento si presenta in due differenti forme cristalline: grafite e diamante. entro il 2050, riducendo le emissioni di CO2 e incrementando la sicurezza delle forniture energetiche in modo sostenibile e competitivo, attraverso un uso più efficiente delle risorse disponibili.

    Il SET – Plan è una iniziativa della Commissione europea (Direzioni Generali “Ricerca e Innovazione”, “Energia” e Joint Research Centre). Per l’Italia sono competenti il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero dello Sviluppo Economico. 

    Per partecipare alla conferenza di dicembre a Roma occorre registrarsi sul sito www.setplan2014.it

    Fonte: ENEA

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button