NewsRinnovabiliStakeholder energiaOrizzontenergia.itEnergia Dal Mare

Energia dal mare: Una soluzione per un mare di problemi

    Gli atolli del Pacifico sono dei luoghi incantevoli: spiagge bianche, mare cristallino, vegetazione incontaminata, tutti elementi che caratterizzano un luogo incantevole e totalmente isolato rispetto al traffico ed alla vita frenetica delle metropoli. Tuttavia nonostante Madre Natura sia stata benevola con questi luoghi, la popolazione che abita queste isole quotidianamente deve affrontare il problema dell’approvvigionamentoapprovvigionamento
    Insieme di attività finalizzate al reperimento dei quantitativi materie prime necessarie allo svolgimento delle attività economico-produttive di un Paese consumatore.
    di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    .

    Le isole della Polinesia e della Micronesia infatti non godono di proprie risorse energeticherisorse energetiche
    Stima dei volumi totali di fonti energetiche, sia scoperte che non ancora scoperte. Tale quantità comprende anche le riserve.
    , bensì devono importarle via nave. Sono i combustibili fossili ad essere principalmente utilizzati: le importazioni di prodotti petroliferi e di gas nelle Isole Cook e Tonga rappresenta rispettivamente il 90% ed il 75% del fabbisogno energetico nazionale, ed incidono per il 10% sul PIL. Le importazioni tuttavia non bastano a soddisfare il fabbisogno energetico di tutta la popolazione, creando notevoli disagi.

    La soluzione ai problemi di approvvigionamento energetico potrebbe essere il mare; è quanto emerso da uno studio finanziato dall’Unione Europea e da un pool di enti ed associazioni internazionali e polinesiane. Dalle analisi economiche effettuate si evince che il costo per l’installazione di un impianto di generazione termica prodotto dal moto ondoso sarebbe pari a circa 13 milioni di euro. La tipologia di impianto prevista è basata sulla tecnologia del Progetto Pelamis e sarebbe in grado di generare in media 1.200 MWh, ovvero l’energia necessaria per 500 abitazioni.

    Il primo prototipo Pelamis fu installato in Scozia nel 2000, a cui fecero seguito altre installazioni nel 2008 in Portogallo e nel 2014 in Australia. Questa tipologia d’impianto sfrutta il moto ondoso marino per la generazione di energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    ; la sua struttura è articolata, formata da sezioni cilindriche galleggianti, unite tra loro da giunti oscillanti. L’energia prodotta viene trasmessa sulla terraferma mediante l’utilizzo di cavi sottomarini, per essere successivamente immessa nella rete elettricarete elettrica
    Insieme delle linee elettriche, delle stazioni elettriche e delle cabine elettriche adibite alle operazioni di trasmissione e distribuzione dell’elettricità. La rete elettrica può essere ad alta tensione (da 40 a 380 kV), a media tensione (da 1 a 30 kV) o bassa tensione (380 V).
    .

    Questa tipologia d’impianto raggiunge elevati livelli di efficienza, superiori di gran lunga ai più comuni impianti eolici o fotovoltaici, ed inoltre risulta semplice prevedere con esattezza la quantità di energia elettrica che possono generare.

    I dati raccolti suggeriscono che l’energia prodotta dal mare potrebbe risolvere gran parte dei problemi, in tema energetico, per le popolazioni che vivono sulle isole ed il cui approvvigionamento energetico dipende esclusivamente dalle importazioni. 

     

    Orizzontenergia

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button