NewsEnergia & MercatoRinnovabiliEolicoFotovoltaico

Energia e mercato: La Spagna punta forte sulle rinnovabili

E'stato presentato il Piano Nazionale Integrato per l'energia ed il clima che punta ad una decarbonizzazione della Spagna e ad un aumento della quota di rinnovabili.

    La Spagna ha presentato alla Comunità Europea il proprio Piano Nazionale Integrato per l’energia ed il clima relativo al periodo 2021-2030; il documento punta a decarbonizzare il mix energetico nazionale aumentando la quota delle rinnovabili, che specialmente grazie alla spinta di eolico e fotovoltaico, mirano a raggiungere il 74% della generazione elettrica nazionale.

    Per quanto riguarda l’apporto delle singole fonti al totale dell’energia elettrica generata da rinnovabili, ci si attende un grosso impulso principalmente dall’eolico; questa fonte rinnovabile entro il 2030 dovrebbe arrivare a generare circa 40.000 MW. Fondamentale anche il ruolo del fotovoltaico per il cui settore sono previsti notevoli investimenti per gli anni a venire; entro il 2030 l’energia prodotta da questa fonte dovrebbe toccare quota 23.400 MW. Ci si attendono crescite degne di nota anche per il solare termoelettrico e biomassa, mentre l’idroelettrico dovrebbe rimanere sui livelli attuali (circa 14.500 MW).

    Capacità installata rinnovabili Spagna (MW) – Fonte: Ministero per la transizione ecologica spagnolo

     

    Al 2030 si prevede un azzeramento e ridimensionamento rispettivamente per carbone e nucleare. Il carbone infatti al 2030 potrebbe non generare più elettricità o continuare a generarne non più di 1300 MW; situazione leggermente diversa per il nucleare che dovrebbe ridurre per oltre la metà la propria generazione di energia elettrica, ovvero 3.181 MW al 2030 contro i circa 7300 MW attuali. Situazione abbastanza stabile invece per quanto riguarda il comparto del ciclo combinato a gas.

    Obiettivi di generazione elettrica Spagna (MW) – Fonte Ministero per la transizione ecologica spagnolo

     

    Le fonti rinnovabili entro il 2030, secondo gli obiettivi del PNIEC, dovrebbero coprire il 42% dei consumi finali di energia equivalenti a circa 100 milioni di tonnellate di CO2 prodotte in meno. Per quest’ultimo dato ci si attende anche un impulso dal settore dei trasporti elettrici: il PNIEC punta a far circolare 5 milioni di veicoli elettrici plug-in entro il 2030, ovvero oltre il 15% dell’intero parco macchine circolante futuro.

    Per consultare l’intero documento: Piano Nazionale Energia Clima Spagna 2021-2030

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button