NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteStakeholder energiaGmeElettricità

Energia Elettrica: andamento del mercato italiano, marzo 2016

    Mercato Elettrico Italia Marzo 2016A marzo, il prezzo medio di acquisto dell’energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    (PUN) segna una nuova flessione congiunturale, la terza consecutiva nel 2016, e rinnova il minimo storico a 35,22 €/ MWh con un calo di quasi il 30% su base annua. I ribassi sono diffusi sull’intero territorio nazionale dove il prezzo di vendita zonale scende ai livelli più bassi di sempre in tutte le zone eccetto la Sicilia.

    La domanda di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    elettrica
    sembra aver esaurito la ripresa evidenziata nella seconda parte del 2015, con gli scambi di energia nel Mercato del Giorno PrimaMercato del Giorno Prima
    Mercato in cui viene contrattata l’energia elettrica, tramite offerte di vendita e acquisto, per ogni ora del giorno successivo. Dall’incrocio tra la curva della domanda (stimata) e la curva di offerta si definiscono i prezzi, le quantità oggetto di scambio e i programmi di immissione/prelievo di energia per garantire costantemente l’equilibrio su tutta la rete.
    fermi sui livelli piuttosto depressi di un anno fa. In aumento invece la liquidità del mercato prossima alla soglia del 70%.

    I volumi di energia elettrica scambiati nel Sistema Italia, pari a 24,5 milioni di MWh, si confermano, come a febbraio, sui livelli dell’anno precedente (+0,1%).

    Prezzi in calo anche nel Mercato a Termine dell’energia elettrica, con il prodotto Aprile 2016 che chiude a 33,60 €/MWh.

    Fonte: GME

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button