NewsEnergia & MercatoRinnovabiliStakeholder energiaOrizzontenergia.itNews: Energia e mercato

Energia: Entro il 2025 l’Europa riuscirà a raggiungere il pari utilizzo di FER ed energie tradizionali?

    Secondo la ricerca pubblicata da EY, entro il 2025 l’utilizzo di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    tradizionale e rinnovabile in Europa sarà simile
    , raggiungendo questo obiettivo ben due decenni prima rispetto agli Stati Uniti.

    La ricerca sottolinea i due fattori principali di questa transizione energetica: il cambiamento delle preferenze dei consumatori verso le rinnovabili e l’avanzamento tecnologico che consentirà, in futuro,  l’integrazione graduale dei sistemi distribuiti nella rete. Il previsto aumento delle energie rinnovabilienergie rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    entro il 2050 riflette questa tendenza.

    In Europa e in Oceania, le energie rinnovabili rappresentano rispettivamente il 50% e il 49% della domanda di energia. Negli Stati Uniti, dove la politica delle energie rinnovabili è in continua evoluzione, la percentuale è compresa tra il 18% nel Nordest e il 49% nella Westcoast. A conferma di queste stime futurefuture
    Contratto a termine standardizzato, stipulato all’interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l’obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.
    , molti paesi europei hanno già iniziato ad adottare modelli di business concordi alla pressione normativa e agli obiettivi di riduzione delle emissioni.

    I risultati indicano che entro il 2050 le entrate annuali delle società di approvvigionamentoapprovvigionamento
    Insieme di attività finalizzate al reperimento dei quantitativi materie prime necessarie allo svolgimento delle attività economico-produttive di un Paese consumatore.
    subiranno una riduzione di US$67 miliardi a causa della generazione di energia solareenergia solare
    Energia radiante derivante dal Sole e che raggiunge la Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica. Ad oggi esistono fondamentalmente due modi per sfruttare l’energia solare direttamente: attraverso i pannelli solari (per la produzione di energia termica ed elettrica), pannelli fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica). L’energia dal Sole è fondamentale anche per lo sviluppo delle altre forme di energia rinnovabili (per esempio per la crescita della biomassa, per i moti dei venti, per il ciclo idrologico delle acque, ecc..).
    distribuita. Lo studio EY prevede infatti che
    entro il 2022 in Europa e nel 2021 in Oceania, i costi per la generazione e lo stoccaggiostoccaggio
    Attività di raccolta e deposito di una determinata risorsa. 
    autonomo di energia saranno simili ai costi di acquisto di energia da un fornitore
    .

    Negli Stati Uniti, questa somma ammonta a US$49 milioni di dollari annuali. E in Oceania, ogni anno 11 milioni di dollari di entrate saranno a favore delle rinnovabili.

     

    Orizzontenergia

     

    Notizie correlate

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *