NewsFossiliCiclo CombinatoTecnologie Termoelettriche

Energia: Il mondo dell’energia in visita alla centrale termoelettrica Sorgenia a Lodi

    Esperti di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    provenienti da quindici nazioni si sono dati appuntamento oggi alla centrale di Sorgenia a Bertonico-Turano Lodigiano, in provincia di Lodi.

    L’iniziativa si inscrive all’interno delle attività organizzate in occasione di Power-Gen Europe and Renewable Energy World Europe, tre giorni di dibattiti e confronti – dal 21 al 23 giugno – durante i quali CEO, tecnici, ingegneri e specialisti si incontrano per discutere il futuro del settore energetico in Europa.

    La visita è stata l’occasione per gli ospiti internazionali di apprezzare la centrale a ciclo combinatociclo combinato
    Si parla di ciclo combinato quando i gas di scarico in uscita da una turbina a gas vengono impiegati come sorgente di calore per un ciclo a vapore, essendo a temperatura molto alta (circa 600°C). Si tratta in pratica di far funzionare in cascata una turbina a gas e un impianto a vapore, ottimizzando in questo modo il recupero delle ‘potenzialità energetiche’ dei gas di scarico (la conversione in energia meccanica è tanto più efficiente quanto più i di scarico sono caldi).
    a gas naturalegas naturale
    Idrocarburo che ha un’origine simile al petrolio, che si forma a partire dalla decomposizione anaerobica (cioè in assenza di ossigeno (O2) di microorganismi, attraverso processi biologici avvenuti nel corso delle ere geologiche. La composizione del gas naturale varia notevolmente a seconda del sito di formazione, ma in genere presenta un’alta percentuale di metano (dal 70 al 95 %), anidride carbonica (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    ), azoto (N2) e idrogeno solforato (H2S).: impatti ambientali minimi, rendimenti molto elevati (fino al 57,5%) e limiti di emissioni tra i più bassi d’Italia fanno della centrale da 800 MW di Sorgenia lo “stato dell’arte” della tecnologia oggi disponibile. E ancora: la sua capacità di entrare in funzione in solo 45 minuti, con tempi di rampa rapidissimi, la rende uno degli impianti più performanti oggi disponibili, in grado di integrarsi in maniera efficace con le fonti rinnovabilifonti rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    , per loro natura discontinue e non programmabili, quando non riescono a sopperire alle esigenze energetiche del Paese.

    Per noi è ragione di orgoglio che la nostra centrale di Lodi sia stata scelta dagli organizzatori di Power-Gen come esempio di efficienza da mostrare a una delegazione internazionale – ha commentato Alberto Bigi, Direttore Sviluppo Industriale di Sorgenia. Siamo molto contenti di ospitare tecnici ed esperti provenienti da quindici nazioni perché crediamo che lo scambioscambio
    Scambio tra energia elettrica immessa ed energia elettrica prelevata, nel caso in cui l’immissione e il prelievo avvengono in momenti differenti.
    , il confronto e la collaborazione siano il modo migliore per affrontare le sfide che il settore energetico si trova, già oggi, ad affrontare
    ”.

    Realizzata sull’area bonificata di un’ex raffineria, la centrale è entrata in funzione nel 2011 e si estende su una superficie di 150mila metri quadri.

    Fonte: Sorgenia

     

    Ti potrebbe interessare anche…

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button