NewsEnergia & MercatoPolitica EnergeticaFossiliRinnovabiliNews: Energia e mercato

Energia: Il piano francese tra decarbonizzazione e sviluppo rinnovabili

La Francia ha comunicato il proprio Piano Energia

    Energia: Il programma della Francia

    Si è insistito molto su sviluppo FER elettriche e sul supporto alla mobilità elettrica

     

    Decarbonizzazione, riduzione quota nucleare e rafforzamento delle FER elettriche, è questa  l’estrema sintesi della Programmazione pluriennale dell’energia francese (Ppe); si tratta di uno strumento che la legge sulla transizione energetica ha previsto che debba programmare la decarbonizzazione del paese entro il 2050.

    Il documento prevede che le rinnovabili dovranno crescere fino a 74 GW entro il 2023 (circa il 50% in più rispetto al 2017), fino a 102-113 GW entro il 2028 con una quota delle FER sul mix energetico del paese del 36%. Nello specifico la Ppe ha stabilito i seguenti obiettivi di crescita al 2023 ed al 2028 per le principali fonti rinnovabili:

    • Idroelettrico: 25,7 GW (2023) e 26,7 GW (2028);
    • Eolico onshore: 24,6 GW (2023), 34,1-35,6 GW (2028);
    • Eolico offshore: 2,4 GW (2023), 4,7-5,2 GW (2028);
    • Fotovoltaico: 20,6 GW (2023), 35,6-44,5 GW (2028).

    Per quanto concerne invece il biogas anche in questo caso si prevede una forte crescita: la produzione di biogas che verrà immessa in rete toccherà quota 22 TWh entro il 2028 (0,4 TWh nel 2017), rappresentando il 6-8% del gas consumato in territorio francese. Anche per i biocarburanti è previsto un percorso di crescita fino a 348 TWh nel 2028 per quelli di prima generazione, mentre per quelli avanzati la quota al 2028 sarà del 3,8%.

    In materia di efficienza energetica la Ppe ha stabilito che i consumi finali di energia dovranno diminuire del 7% al 2023 e del 14% al 2028 (rispetto al 2012), con un consumo di energia da fonte fossile che dovrà diminuire del 20% al 2023 e del 35% al 2028.  Entro il 2028 il consumo di carbone dovrà diminuire dell’80% (27 TWh). ù

    Infine la Ppe ha anche toccato l’argomento della mobilità elettrica. Il documento prevede la dotazione di 100.000 colonnine di ricarica pubbliche per veicoli elettrici e 770 stazioni di metano Gnl al 2023; entro il 2028 saranno 1550 le stazioni metano-Gnl con 400 impianti stradali che distribuiranno idrogeno.

    Il documento: Sintesi della Ppe (in francese)

    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button