NewsRinnovabiliEolicoFotovoltaicoGeotermiaIdroelettricoStakeholder energiaOrizzontenergia.it

Energie rinnovabili: i più virtuosi sono i piccoli comuni

    Dando un rapido sguardo all’Atlante dei Piccoli Comuni 2011 redatto dall’Anci – Associazione nazionale dei Comuni italiani, emerge che, è soprattutto nei centri urbani di piccole dimensioni, che si concentra il maggior numero di impianti alimentati da fonti energetiche green.

     

    Andando più nel dettaglio scopriamo che la fonte energetica verde più diffusa nei piccoli comuni è il fotovoltaico: sono quasi 5.000 (4.988) i comuni che posseggono almeno un impiantoFV (l’87% circa dei piccoli centri). Vi sono poi il mini idroelettrico (689, il 72,8% del totale) e l’eolico (228, il 61%).

    Sonoquindi i comuni con una popolazione tra i 1.001 ed i 2.500 abitanti a possedere il più alto numero di impianti ad energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    rinnovabile (2.462, il 40,7% del totale degli impianti di questi centri).

    Nello specifico, se analizziamo il fotovoltaico, è la Lombardia ad avere il maggior numero di piccoli comuni in cui è istallato un impianto (1.019, pari al 20,4% dei piccoli comuni) seguita dal Piemonte (906, il 18,2%). Valori inferiori si rilevano paradossalmente al Sud dove secondo l’Atlante i dati più incoraggianti sono relativi ai piccoli comuni sardi (5,9%) e calabresi (5,5%).

    Anche per il geotermico, si piazzano in prima postazione i piccoli comuni lombardi e piemontesi (rispettivamente, 29 e 56, il 22,3% e il43,1% del totale), seguiti da quelli toscani (12, il 9,2% del totale) e quelli deltrentini e alto atesini(11, l’8,5%).

    Per l’eolico, invece, i piccoli comuni più virtuosi li troviamo al Sud: al primo posto Campania (31, il 13,6% del totale), con a seguito Puglia (28, il 12,3%) e Sicilia (25, l’11%).

     

    Orizzontenergia.com, 08/07/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button