NewsEolico

Eolico: Google applica sistemi di machine learning ad impianti USA

Google ha applicato sistemi di rete neurali che riescono a prevedere in anticipo l'output elettrico di un impianto eolico

    Google sta conducendo dei test su alcuni impianti eolici statunitensi, con capacità totale di 700 MW, a cui sono stati applicati delle reti neurali al fine di migliorarne le performance. La notizia è stata comunicata proprio da Google che ha diffuso i risultati alcuni test.

    Ai parchi eolici sono stati applicati degli algoritmi di machine learning, sviluppati da un’azienda di proprietà Google ovvero DeepMind; il fine ultimo del progetto è di riuscire a prevedere e gestire la variabilità di produzione degli impianti eolici. Dotando un software di serie storiche e modelli previsionali (su meteo, efficienza aerogeneratori etc) gli algoritmi di machine learning riescono a prevedere quale sarà l’output di generazione elettrica di un impianto eolico con 1 giorno e mezzo d’anticipo.

    I gestori dell’impianto eolico, con questo sistema, sapranno con discreto anticipo quanta energia elettrica sarà immessa in rete dal proprio impianto, di conseguenza sarà possibile pianificare quanto la fonte eolica contribuirà ora per ora e giorno per giorno in modo da ottimizzare la stabilità e sicurezza della fornitura.

    Si attendono ulteriori risultati di questi test e chissà che non vengano applicati anche su altri impianti elettrici rinnovabili.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *