NewsEolico

Eolico: In Europa regna l’incertezza sul futuro del settore

Un report di WindEurope mette in allarme il settore eolico europeo. Secondo ANEV servono PNIEC più ambiziosi e semplificazione procedure autorizzative.

    Il settore eolico necessita maggiori percentuali di crescita considerato anche il suo impatto sulle politiche di transizione energetica e sulla capacità di generare energia elettrica a costi ridotti. Concordano su quest’assunto sia ANEV sia WindEurope; quest’ultima ha pubblicato un report “Wind Energy in Europe:Outlook to 2023” in cui vengono analizzate performance attuali del settore con previsioni al 2023.

    WindEurope sostiene che la crescita del settore in Europa dovrà affrontare serie problematiche, principalmente burocratiche, nei prossimi cinque anni. Entro il 2023 circa 22 GW di potenza eolica attualmente installata arriveranno a fine vita operativa ed al riguardo manca il sostegno della normativa ancora troppo complicata.

    Per un più rapido sviluppo del settore sarà fondamentale sia che gli stati europei elaborino piani nazionali energetici ambiziosi, sia una semplificazione delle procedure autorizzative che possano consentire di arrivare a 277 GW di potenza installata entro il 2023.

    Per approfondire maggiormente l’argomento ti invitiamo a consultare il report completo: “Wind energy in Europe: outlook to 2023

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button