NewsAmbienteRinnovabiliEolicoSostenibilitàStakeholder energiaRegione SardegnaAmici Della Terra

EOLICO SARDEGNA: UNO SCEMPIO SULL’ALTOPIANO

    di Aurelio Candido

    Poco meno di 2 anni fa postai su Flickr un servizio fotografico accompagnato da un piccolo commento per denunciare lo scempio che avevo scoperto e fotografato dall’aereo di un ampio territorio tra i comuni di Buddusò e Alà dei Sardi. Il servizio era rafforzato da altre immagini riprese da Google map che confermavano tale devastazione del territorio. Pensavo che la mia denuncia su questo scandalo non importasse a nessuno e fino a tre giorni fa pochissime erano state le visite al mio set di immagini. Non so cosa sia successo ma improvvisamente nel giro di tre giorni c’è stata un’impennata straordinaria: le immagini sono state cliccate oltre 20.000 volte. Mi è allora venuto in mente di mandarvi il link in questione magari per ricavare una galleria fotografica per l’Astrolabio. Chissà che finalmente non si muova qualcosa…

     

    L_Astrolabio_Uno_Scempio_Sull_Altopiano_Eolico_in_Sardegna_ Budduso_Ala_dei_Sardi.jpg

    Sfoglia la gallery

    Sono sempre stato favorevole alle energie alternative, soprattutto a quella prodotta dal vento, ma dopo aver sorvolato il Parco Eolico di Buddusò e Alà dei Sardi ho cominciato ad avere dei dubbi.  Ho fatto allora una piccola ricerca sul web e questi dubbi si sono rafforzati. Nella scheda di presentazione del Parco sul sito della “Falk Renewables” proprietaria dell’impianto, si parla di “modesto impatto ambientaleimpatto ambientale
    L’insieme degli effetti (diretti e indiretti, nel breve o nel lungo termine, positivi o negativi, ecc..) che l’avvio di una determinata attività ha sull’ambiente naturale circostante.
    ”, la cosa, e lo potete vedere dalle immagini che ho scattato dall’aereo e da quelle satellitari catturate grazie a Google maps, è completamente falsa. Per installare le 69 turbine è stato sconvolto dai bulldozer un intero altopiano. La società costruttrice si vanta di aver realizzato il più grande parco eolico d’Italia e uno fra i maggiori d’Europa, direi invece che è stato realizzato il più grande scempio del paesaggio d’Italia e d’Europa. Mi piacerebbe sapere se la Regione Sardegna che nel 2004, alla presentazione del progetto, aveva espresso parere positivo sulla VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) ha poi fatto i doverosi controlli o se invece, nel caso più benevolo, la Regione ha soltanto un diverso concetto di impatto ambientale.  Come diceva il mugnaio di Potsdam: “ci sarà pure un giudice a Berlino”. Lo spero anch’io.

    Fonte: “L’Astrolabio” – Amici della TerraAmici della Terra
    Associazione ambientalista presente in Italia dal 1978 che costituisce la rappresentanza italiana di Friends of the Earth International.Gli Amici della Terra promuovono azioni di educazione al rispetto verso l’ambiente, sostenendo iniziative sul territorio affinchè i governi e le istituzioni sovranazionali adottino politiche di sviluppo sostenibile.
    Amici della Terra

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button