NewsRinnovabiliFotovoltaicoStakeholder energiaEnel

Fotovoltaico: verso il raddoppio entro il 2015

    Secondo il Centro di Ricerca della Commissione europea, il mercato del fotovoltaico raddoppierà entro i prossimi 5 anni. L’Europa resta il maggiore mercato al mondo, ma la produzione si sposta sempre più verso l’Asia

     

    A livello globale, gli investimenti nell’energia solareenergia solare
    Energia radiante derivante dal Sole e che raggiunge la Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica. Ad oggi esistono fondamentalmente due modi per sfruttare l’energia solare direttamente: attraverso i pannelli solari (per la produzione di energia termica ed elettrica), pannelli fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica). L’energia dal Sole è fondamentale anche per lo sviluppo delle altre forme di energia rinnovabili (per esempio per la crescita della biomassa, per i moti dei venti, per il ciclo idrologico delle acque, ecc..).
    fotovoltaica potrebbero raddoppiare nei prossimi 5 anni, passando dai 35-40 miliardi di euro del 2010 a oltre 70 miliardi nel 2015. Lo riferisce il rapporto “PV Status Report 2011” redatto dal Centro Comune di Ricerca (JRC) della Commissione Europea.

    La crescita sarà possibile grazie all’introduzione di incentivi in un numero crescente di Paesi, ma anche a causa del continuo calo dei prezzi dei componenti fotovoltaici, che negli ultimi 3 anni sono scesi del 50%.

    Anche i dati della produzione del 2010 sono eccellenti: nel corso dell’anno sono stati fabbricati pannelli per . Rispetto al 1990, quando la costruzione di pannelli era stata di 46 MW, la produzione è aumentata di 500 volte. Se la crescita continuerà, nel 2015 la capacità produttiva dell’industria fotovoltaica mondiale arriverà a 102.000 MW.

    La fabbricazione dei pannelli si sta spostando sempre più verso l’Asia (i primi due produttori, Cina e Taiwan, costruiscono in totale il 60% dei pannelli al mondo) anche se l’Europa resta il mercato più importante del mondo, con 29.000 MW installati nel 2010, pari al 70% del totale (39.000 MW).

    Le previsioni ottimistiche non devono far passare in secondo piano le sfide da affrontare: secondo il rapporto, per mantenere la crescita, le industrie dovranno ridurre la quantità di silicio usata per ogni cella, aumentare la fabbricazione di pannelli a film sottile e accelerare lo sviluppo del fotovoltaico a concentrazione.

     

    Fonte: Enel Green Power, 28/09/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button