NewsEfficienza & RisparmioDomotica

F&S: Domotica sempre più Accessibile, Avanza il Mercato

    Il nostro Paese rimane il terzo mercato europeo dei sistemi di domotica dopo Gran Bretagna e Germania

     

    I sistemi di domotica stanno diventando sempre più semplici e accessibili, sia per gli utenti finali sia per gli installatori, facendo così avanzare il mercato e acquisendo un pubblico sempre più vasto anche in Italia. Il nostro Paese rimane il terzo mercato europeo dei sistemi di domotica dopo Gran Bretagna e Germania, con una quota di mercatoquota di mercato
    Percentuale del mercato servito da una determinata azienda, definita come il rapporto tra la quantità di prodotto venduto dall’impresa in un determinato mercato e quella venduta in totale (nello stesso mercato).
    pari all’11% e circa 18,5 milioni di euro di fatturato.

    Una nuova analisi condottacondotta
    Rete di tubazioni adibite al trasporto di combustibili (gas e petrolio) dai luoghi di produzione ai luoghi di stoccaggio, di imbarco, di trattamento e di consumo.
    da Frost & Sullivan (http://www.buildingtechnologies.frost.com) intitolata “European Home Automation Markets“, rivela che il mercato a livello europeo ha registrato entrate pari a 164,3 milioni di euro nel 2010 e stima che questa cifra raggiungerà i 228,7 milioni di euro nel 2015 con un tasso di crescita annuo composto del 5,1%.

    “Nonostante i sistemi di automazione domestica siano prodotti piuttosto costosi, e la variabile prezzo, insieme alla debole diffusione di informazioni sui vantaggi della domotica, sia senza dubbio un fattore limitante nel mercato italiano, la diffusione di questi prodotti è in costante crescita nel nostro Paese”, evidenzia Domenico Gimeli, Consulente di Frost & Sullivan. In ogni caso, i prezzi si stanno abbassando a livello globale, a causa di molteplici fattori tra i quali una crescente concorrenza tra gli attori che operano in questo mercato e la pressione esercitata sui produttori per spingerli a ridurre i loro margini di guadagno in questo periodo di recessione economica.

    Il fattore principale che ha influenzato i prezzi di questi sistemi di automazione è l’introduzione sul mercato dei tablet PC, che aiuta in modo determinante la riduzione dei costi dell’intero sistema e in modo particolare nel segmento di lusso del mercato. Questo rende la domotica molto più accessibile, incentivando le vendite del segmento di prodotto di media gamma.

    Uno dei differenziatori chiave tra un sistema di domotica di lusso e uno semplice è l’interfaccia utenteutente
    Soggetto che consuma elettricità o gas.
    . Come fa notare Hammam Ahmed, analista di Frost & Sullivan, “con l’introduzione dei tablet PC della Apple e successivamente da parte di altri produttori, il mercato sarà presto inondato di tablet PC usati come interfaccia utente con applicazioni di domotica poco costose e facili da sviluppare”.

    Tuttavia, i sistemi di domotica sono prodotti “lifestyle” che molti utenti finali considerano non essenziali. E inoltre i promotori sono spesso prudenti nell’investire in questi sistemi e si astengono dall’applicare costi aggiuntivi, che potrebbero non essere percepiti dagli utenti finali come valore aggiunto alla proprietà.

    “L’introduzione dei tablet PC, e in modo particolare dell’iPad della Apple, ha un forte impatto sul segmento di lusso del mercato della domotica”, osserva Ahmed. “Usare un tablet PC touch screen come interfaccia utente, può far risparmiare fino al 50% del prezzo di un sistema di domotica. Pertanto, i produttori di questo settore dovrebbero spostare la loro attenzione nell’ambito di Ricerca e Sviluppo, dalle interfacce utenti hardware alle applicazioni software e scegliere la nuova tecnologia”.

     

    Fonte: Frost & Sullivan, 02/08/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button