NewsFossiliGasRinnovabiliBiogas

GE e Gruppo AB: 50 mln di dollari in un progetto di cogenerazione

    General Electric ha annunciato un importante accordo triennale del valore di 50 milioni di dollari con il Gruppo AB, società europea specializzata nello sviluppo di progetti di cogenerazionecogenerazione
    Processo di produzione congiunta di energia elettrica e calore utile, in cascata, che può essere impiegato per scopi industriali (calore di processo) o per il teleriscaldamento. La cogenerazione comporta un sensibile risparmio di energia primaria rispetto alla produzione separata di elettricità a calore.
    , per la fornitura di un’innovativa combinazione di motori a gas Jenbacher di GE e moduli per il recupero del calore di scarto Clean Cycle™ destinati a installazioni a biogasbiogas
    Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell’industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
    agricole
    in tutta Europa.

    “L’acquisizione della tecnologia per il recupero del calore di scarto da Calnetix Power Solutions ha dato a GE l’opportunità di collaborare con grandi aziende, come Gruppo AB, per fornire soluzioni innovative ai propri clienti aiutando a soddisfare la crescente richiesta di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    ed efficienza e rispettando al tempo stesso normative ambientali sempre più rigorose”, ha dichiarato Rafael Santana, Presidente e CEO ? Gas Engines di GE Energy.

    Sempre più impianti agricoli scelgono di installare sistemi di cogenerazione moderni, come forma di integrazione al reddito e per supportare gli obiettivi 20/20/20 che l’Unione Europea ha fissato per arrivare a generare il 20% del proprio fabbisogno energetico da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    entro il 2020.

    “La combinazione tra motori a gas innovativi e affidabili come le unità Jenbacher di GE e i moduli per il recupero del calore di scarto Clean Cycle ci mette a disposizione le competenze e la tecnologia avanzata di cui abbiamo bisogno per offrire ai nostri clienti del comparto agricolo, e in generale per tutte le applicazioni a biogas, la soluzione adatta a rispondere alle loro necessità riducendo l’impatto sull’ambiente. È una situazione che si traduce in vantaggi per tutti”, ha commentato Angelo Baronchelli, fondatore di Gruppo AB.

    Per il progetto dedicato alla cogenerazione in ambito agricolo, Gruppo AB combinerà i moduli Clean Cycle con i motori a gas Jenbacher; ogni pacchetto sarà in grado di produrre fino a 999 kilowatt (kWkW
    Unità di misura della potenza equivalente a 1.000 Watt.
    ) di energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    e 402 kW di energia termicaenergia termica
    Calore.
    ciascuno
    . La generazione di questi sistemi integrati è stata intenzionalmente mantenuta sotto il megawatt (MW) dal momento che in Italia la tariffa omnicomprensiva più elevata viene riconosciuta ai progetti che producono meno di 1 MW. Questo accorgimento permetterà ai gruppi agricoli di sfruttare la soluzione pacchettizzata per ottimizzare i ricavi dalla generazione di energia.

    La combinazione tra i motori a gas Jenbacher di GE con la soluzione Clean Cycle da 125kW per il recupero del calore di scarto vanta fino al 10% di incremento dell’elettricità prodotta e fino al 10% di riduzione delle biomasse richieste per la cogenerazione da biogas. Il nuovo package dispone di livelli di emissioni di NOx pari a 450 mg/Nm3, e le emissioni di CO pari a soli 500 mg/Nm3. Il combustibile primario del nuovo package è il biogas prodotto da deiezioni bovine e suine, da granoturco e altre colture. Aumentare l’efficienza dei progetti a biogas rende economicamente più convenienti le iniziative destinate a produrre energia con questo combustibile. Il sistema Clean Cycle converte il calore in eccesso in ulteriore elettricità che può essere utilizzata per gli impianti di trattamento e immessa nella rete di distribuzionedistribuzione
    Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
    pubblica
    .

     

    Fonte: GE, 21/09/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button