NewsNucleareStakeholder energiaForum Nucleare Italiano

GIAPPONE: FUKUSHIMA, TRACCE DI STRONZIO A 62 KM DA CENTRALE

    – 9 giugno 2011 | Limitate tracce di stronzio radioattivo sono state rilevate nel suolo della prefettura di Fukushima a oltre 60 km dalla disastrata centrale nuclearecentrale nucleare
    Le centrali nucleari hanno uno schema di funzionamento del tutto simile a quelle di una classica centrale a vapore. La differenza sta nel modo in cui viene generato il calore. Infatti nelle centrali nucleari non ci sono i generatori di vapore classici, ma il vapore viene generato utilizzando il calore messo a disposizione dalla reazione nucleare di fissione. Questa consiste in una reazione a catena nella quale alcuni atomi colpiti da neutroni si dividono in atomi più leggeri dando origine ad altri neutroni che colpiscono altri atomi,ecc… liberando un enorme quantitativo di energia secondo il principio di Einstein. Le centrali nucleari che sfruttano la fusione sono ancora in fase di studio.
    , confermando che alcuni tra i piu’ pericolosi elementi tossici della reazione atomica, si sono fatti strada ben oltre l’impianto in avaria. Secondo quanto annunciato dal ministero della Scienza nipponico, le analisi dei campioni prelevati in 11 postazioni tra il 21 marzo e il 6 maggio hanno evidenziato la presenza di stronzio 89 e 90 in un raggio compreso tra i 22 e i 62 km dalla centrale nuclearenucleare
    Forma di energia derivante dai processi che coinvolgono i nuclei atomici (fissione e fusione).
    , in quantita’ comunque minime e non considerate come pericolose per la salute.

    Le concentrazioni piu’ alte sono state rilevate nella cittadina di Namie, 24 km a nord-ovest dell’impianto, con 1.500 becquerel/kg di stronzio 89 e 250 becquerel/kg di stronzio 90, e nel villaggio di Iitate, 36 km a nord-ovest dalla centrale, con 1.100 e 120 becquerel/kg di stronzio 89 e 90.

    La pericolosa sostanza radioattiva, che ha una emivita di 50 giorni per la variante 89 e quasi 29 anni per quella 90, tende ad accumularsi nell’organismo e puo’ causare il cancro alle ossa e la leucemia. Il ritrovamento dello stronzio fuori dalla centrale di Fukushima segue di pochi giorni quello analogo del plutonioplutonio
    Metallo chimicamente reattivo che si trova in tracce nei minerali ricchi di uranio. Il plutonio è il componente fissile delle moderne armi nucleari.
    , altra sostanza fortemente nociva, individuata in limitate quantita’ a distanza di 1,7 km da un ricercatore universitario, mentre al momento non sono ancora state trovate tracce di cobalto, che potrebbe essersi trovato nell’acqua radioattiva fuoriuscita dalle turbine. (ANSA)

     

    Fonte: Forum Nucleare Italiano, 09/06/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button