Comitato Scientifico

Giovanni Pino

    Vice Presidente – Forum Italiano dell’Idrogeno.

     

     

    E’ nato a Saponara (ME) il 18 Novembre 1948 e vive a Roma.

    Ha una formazione di natura tecnico-scientifica (studi in Ingegneria Meccanica e Ingegneria NucleareNucleare
    Forma di energia derivante dai processi che coinvolgono i nuclei atomici (fissione e fusione).
    ) arricchita da studi sulla sicurezza nucleare ed energetica, attività sullo sviluppo sostenibilesviluppo sostenibile
    Lo sviluppo sostenibile è quel tipo di sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere il futuro delle generazioni a venire. I tre obiettivi dello sviluppo sostenibile sono: prosperità economica, benessere sociale e limitato impatto ambientale. La prima definizione, risalente al 1987, è stata quella contenuta nel rapporto Brundtland, poi ripresa successivamente dalla Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo dell’ONU.
    in campo energetico e ambientale, direzione e gestione del personale per le attività sull’innovazione tecnologica       in campo ambientale.

    Parla correntemente inglese e francese.

    Opera da sempre nel settore dell’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    e dei combustibili sostenibili, sulla revisione di sicurezza di impianti nucleari, su efficienza e risparmio energeticorisparmio energetico
    Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
    e sui vettori energetici (idrogenoidrogeno
    Primo elemento della tavola periodica, presente sulla Terra in forma combinata, soprattutto nell’acqua e nei composti organici. Esso è costituito da 3 isotopi: prozio (cioè l’idrogeno propriamente detto) per più del 99.9 %, il deuterio e il trizio. La forma molecolare dell’idrogeno (H2) dà origine ad un gas inodore, incolore, altamente infiammabile e molto più leggero dell’aria (ecco perché lo si trova in bassissime concentrazioni in atmosfera).
    in particolare).

    In varie occasioni ha fatto parte di commissioni internazionali ed europee, come esperto italiano, nell’ambito della revisione di sicurezza di impianti nucleari ed industriali nonché nella preparazione di standard afferenti l’analisi di sicurezza di sistemi e componenti.

    La sua competenza professionale l’ha condotto negli anni ad approfondire la conoscenza di vari settori quali quello energetico-ambientale, l’applicazione del Protocollo di KyotoProtocollo di Kyoto
    È un accordo internazionale sull’ambiente siglato nel 1997 da oltre 160 paesi per la riduzione delle emissioni climalteranti. Entrato in vigore a febbraio 2005, prevede entro il 2012 la riduzione complessiva delle emissioni di gas serra del 5,2% rispetto ai livelli del 1990 (considerato come anno di riferimento). Per i Pesi in via di sviluppo non sono stati previsti obiettivi di riduzione. Il protocollo di Kyoto ha introdotto dei meccanismi (i cosiddetti “meccanismi flessibili”) per l’adempimento degli obiettivi di ciascun Paese, favorendo la cooperazione internazionale. Essi sono il Clean developmenti Mechanism, il Joint Implementation e l’Emission TradingTrading
    Attività di acquisto e/o di vendita di prodotti (materie prime o commodities) sui mercati internazionali.
    .
    e post-Kyoto, le Direttive europee su ETS, IPPC ed anche IPCC.

    La sua carriera professionale l’ha visto ricoprire, tra l’altro, le cariche di: Direttore del Settore Innovazione Tecnologica dell’ISPRA (ex APAT), Responsabile dei Settori Materiali e Componenti di Impianti nucleari  (ex ENEA-DISP). Attualmente è Direttore dell’Associazione “3E- Foundation” che opera sullo Sviluppo sostenibile in campo ambientale e Consulente di ITER-Consult per le attività legate alla revisione di sicurezza di impianti nucleari in campo internazionale.

    Dal 1998 è Vice Presidente del Forum Italiano dell’Idrogeno (FII) ed è “Socio fondatore”.

    * * * * * * * *

    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *