NewsMobilitàAuto ElettricaMobilità Sostenibile

GO ELECTRIC STATIONS: LA NUOVA PIATTAFORMA DEDICATA AI VEICOLI ELETTRICI. PER SAPERE SEMPRE DOVE SI TROVA LA COLONNINA DI RICARICA PIU’ VICINA A TE

    Lo sviluppo tecnologico di questi ultimi anni, soprattutto nell’ambito delle celle energetiche, ha reso possibile l’implementazione di auto elettriche con prestazioni e autonomie paragonabili alle auto a combustionecombustione
    Processo chimico esotermico (ovvero che comporta sviluppo di calore) in cui il combustibile si combina con l’ossigeno presente nell’aria oppure appositamente separato (comburente). La reazione di combustione avviene previo innesco localizzato (accensione).
    interna.

    Il rendimentorendimento
    In termini generali il rendimento è il rapporto tra “quanto ottenuto” in un processo e “quanto speso” per fare avvenire lo stesso processo. In termodinamica rappresenta la capacità di un sistema di convertire l’input di calore in lavoro utile. Il rendimento è un numero puro (cioè non ha unità di misura) ed è sempre compreso tra 0 e 1. A seconda dei termini che vengono messi a confronto è possibile ottenere diverse tipologie di rendimento utili a definire la bontà di un processo o di una macchina (per esempio rendimento elettrico, rendimento termico, ecc..) ma il ragionamento alla base è sempre lo stesso.
    di un motore elettrico è nettamente superiore a quello di un motore termico.
    Mentre il motore termico è in grado di convertire soltanto il 25% di energia potenzialeenergia potenziale
    Energia posseduta da un corpo in virtù della posizione occupata all’interno di un campo. Essa esprime la possibilità di compiere del lavoro che il corpo avrebbe in particolari condizioni perché sottoposto ad una forza. L’energia potenziale è definibile solo per un particolare tipo di forze, dette conservative, che hanno la proprietà di produrre un lavoro dipendente solo dal punto iniziale e finale del moto e non dalla specifica traiettoria.
    in energia meccanicaenergia meccanica
    Somma dell’energia potenziale e dell’energia cinetica che in un mondo ideale privo di attriti rimarrebbe costante. In realtà in tutti i processi fisici parte dell’energia meccanica viene dissipata dalle forze d’attrito, ma non scompare nel nulla: essa si trasforma nell’energia interna delle molecole che costituiscono i corpi tra cui c’è stato attrito ed è accompagnata da un aumento di temperatura. Facciamo l’ esempio di un sasso che cade. Durante il moto dell’oggetto l’energia cinetica e l’energia potenziale assumono valori diversi istante per istante. In particolare, l’energia cinetica aumenta (perché cresce la velocità) e quella potenziale gravitazionale diminuisce (perché l’altezza diminuisce). Nonostante queste grandezze cambino continuamente, la loro somma rimane costante in assenza di attriti. Ma visto che gli attriti esistono, parte del l’energia meccanica viene dispersa e, alla fine, si ritrova sotto forma di calore del sasso e dell’aria che, sebbene in modo impercettibile, si sono portati ad una temperatura maggiore.
    , il motore elettrico riesce ad arrivare anche a efficienze del 90%, cioè a convertire quasi per intero l’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    potenziale in energia utile al movimento.

    Il motore elettrico dispone di coppia massima già dai bassi regimi ed è in grado di mantenerla costante, al contrario dei motori termici che hanno una propria curva caratteristica, secondo la quale i regimi di coppia e potenzapotenza
    Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
    massime si hanno in zone limitate della velocità di rotazione.

    Un motore elettrico inoltre presenta il vantaggio di essere silenzioso e soprattutto di non emettere CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    .

    Utilizzare un veicolo elettrico significa quindi non inquinare?

    Dipende: il problema difatti si sposta a monte, ovvero alla centrale energetica che fornisce l’energia di ricarica.

    Tuttavia, grazie alle alte efficienze in gioco (con la stessa quantità di carburante utilizzato per un’auto termica, si riesce a fornire circa quattro volte l’energia sufficiente a far percorrere lo stesso numero di chilometri ad un’auto elettrica di stessa potenza) e considerando le attuali strategie dei gestori elettrici, orientate a fornire energia per la ricarica proveniente da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    , il mercato dell’auto elettrica si colloca a pieno titolo nell’ambito della mobilità sostenibile.

    Certi del fatto che questa tecnologia diventerà il futuro del mercato automobilistico, il team di Go Electric Stations si prefigge come mission la divulgazione della cultura ecologica mediante la creazione di servizi finalizzati all’uso diffuso e facilitato delle auto elettriche.

    Immagini News/Attivita GES.jpgConoscere la posizione di una stazione di ricarica, sapere se è disponibile in un dato momento, prenotare una ricarica, organizzare un lungo viaggio prevedendo soste appropriate in funzione della propria autonomia, entrare a far parte della community Plug-Share, sono i servizi forniti dal portale Go Electric Stations.

    Ecco una breve analisi dei servizi offerti dalla piattaforma Go Electric Stations.

    Ricerca stazioni di ricarica

    In questa sezione è possibile trovare le dieci stazioni di ricarica più vicine rispetto all’indirizzo inserito. Il risultato della ricerca mostrerà una tabella con le stazioni per auto, scooter e moto (in lavorazione anche per bici elettriche).
    Cliccando sul pulsante Info & Map si visualizzeranno nel dettaglio i dati, la mappa e le indicazioni di percorso, relativi alla specifica stazione selezionata. Sono presenti inoltre degli appositi simboli che permetteranno all’utenteutente
    Soggetto che consuma elettricità o gas.
    di verificare lo stato della stazione:

    Disponibile Al momento nessuno sta ricaricando il proprio veicolo.

    Occupato Ci sono altri veicoli che stanno usando la postazione.

    Manutenzione – Postazione non-disponibile per la ricarica a causa di manutenzione.

    Pianificata Prossimamente sarà installata una postazione di ricarica.

    Nella ricerca è possibile trovare stazioni pubbliche, private e in Plug-Share.

    Creazione itinerario

    Consente la creazione di un itinerario per i veicoli elettrici, verificando la possibilità di intraprendere un viaggio a lunga distanza. Sarà possibile conoscere preventivamente la fattibilità dello stesso tramite la gestione delle soste lungo il percorso.

    Il risultato è generato da un algoritmo “intelligente” che partendo dai dati immessi – indirizzo di origine, indirizzo di destinazione e autonomia della batteria – crea uno scenario di soste previste, contrassegnando con icone verdi le stazione esistenti e con icone rosse l’eventuale mancanza della stazione utile per la prosecuzione del viaggio.

    PlugShare

    Immagini News/Plug Share GES.jpgConsiderando che la distribuzionedistribuzione
    Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
    delle stazioni elettriche di ricarica sul territorio nazionale è ancora insufficiente, l’utilizzatore di veicoli elettrici viaggia sempre con il rischio di rimanere a “corto” di energia. Per questo, come accade già in molti Paesi, abbiamo deciso di creare una comunità di utenti che vogliano mettere a disposizione la propria presa privata.

    Il portale vi permetterà non solo di conoscere la disponibilità di stazioni di ricarica pubbliche, ma vi darà anche la mappatura delle prese private condivise dagli utenti della nostra community. Diventare membro della community è semplice, basta registrarsi nel portale ed inserire i dati relativi alla propria presa.

    Fonte: Go Electric Stations

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button