NewsEnergia & MercatoPolitica EnergeticaRiciclo & RifiutiRinnovabiliFotovoltaicoSolareStakeholder energiaGse

GSE – IV E V CONTO ENERGIA – SMALTIMENTO MODULI FOTOVOLTAICI A FINE VITA

    IV e V Conto EnergiaConto Energia
    Il Conto Energia è una forma di incentivazione statale a sostegno della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.
    Entrato in vigore con il Decreto Ministeriale del 19 Febbraio 2007, consiste nell’attribuzione di una tariffa incentivante, proporzionale all’energia prodotta, in base alla tipologia di impianto (non integrato architettonicamente, parzialmente integrato, integrato). Le tariffe vengono corrisposte per un periodo di 20 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell’impianto e rimangono costanti per l’intero periodo.
    – Attestato di adesione del ProduttoreProduttore
    Secondo quanto stabilito dal decreto legislativo n. 79/99, il produttore è la persona fisica o giuridica che produce energia elettrica indipendentemente dalla proprietà dell’impianto.
    a un Sistema o Consorzio iscritto nell’elenco per lo smaltimento dei moduli fotovoltaici a fine vita: pubblicato il modello di Certificato di Garanzia integrativo

     
    I Decreti interministeriali del 5 maggio 2011 (Quarto Conto EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    ) e del 5 luglio 2012 (Quinto Conto Energia) stabiliscono che, per impianti entrati in esercizio a decorrere dal 1° luglio 2012, il Produttore dei moduli fotovoltaici debba aderire a un Sistema/Consorzio che ne garantisca il ricicloriciclo
    Operazione grazie alla quale è possibile recuperare un materiale avviandolo a trattamenti specifici per poterlo riutilizzare.
    a fine vita.
    A tal fine il GSE ha reso disponibile nella sezione web Fotovoltaico l’elenco dei Sistemi/Consorzi risultati idonei per lo smaltimento dei moduli fotovoltaici a fine vita.
     
    Le Regole applicative del Quarto e del Quinto Conto Energia ed il Disciplinare Tecnico hanno previsto, ai fini dell’ammissione dell’impianto fotovoltaicoimpianto fotovoltaico
    Impianto per la produzione di elettricità che sfrutta l’energia del sole grazie ai pannelli fotovoltaici, generalmente di silicio. All’interno del pannello si genera un circuito elettrico in corrente continua, dovuta all’effetto fotovoltaico, secondo cui quando i fotoni (che costituiscono la radiazione solare) raggiungono una cella FV vanno ad eccitare alcuni elettroni del materiale di cui è costituita la cella. Tali elettroni, trovandosi ad un livello energetico superiore, “sfuggono” dalla loro posizione originaria e creano una corrente.
    alle tariffe incentivanti, l’invio, da parte del Soggetto Responsabile, di un Attestato di adesione del Produttore ad un Sistema/Consorzio idoneo, che riporti almeno i seguenti elementi: adesione del Produttore al Sistema o Consorzio, tipologia del modulo garantito e indicazione del rispetto dei singoli requisiti indicati al par. 4 del Disciplinare Tecnico dal punto a1 al punto a10.
     
    Il Soggetto Responsabile, ancorché abbia già provveduto a trasmettere al GSE, all’atto della richiesta d’incentivo, l’Attestato di adesione del Produttore ad un Sistema/Consorzio idoneo, è tenuto a verificare, tramite le informazioni e gli strumenti che dal 1° luglio 2013 saranno resi disponibili dai Sistemi/Consorzi sui propri siti web, l’effettiva presa in carico dei moduli fotovoltaici (tramite verifica di marca, modello e numero seriale) da parte del Sistema/Consorzio che ha rilasciato l’Attestato di adesione caricato sul portale telematico del GSE.
     
    Il GSE, per gli impianti incentivati ed entrati in esercizio dal 1° luglio 2012, i cui moduli fotovoltaici non risultino ancora presi in carico da alcun Sistema/Consorzio idoneo, richiederà al Soggetto Responsabile di dotarsi di un Certificato di Garanzia integrativo dell’Attestato di adesione.
     
    Modello di Certificato di Garanzia
     
    Il Certificato di Garanzia integrativo sarà rilasciato dal Sistema/Consorzio a dimostrazione dell’avvenuta attivazione della garanzia di raccolta, trasporto, stoccaggiostoccaggio
    Attività di raccolta e deposito di una determinata risorsa. 
    , trattamento e recupero dei moduli fotovoltaici a fine vita, installati sull’impianto del Soggetto Responsabile.
     
    Si precisa che il Soggetto Responsabile potrà, a partire dal 1°luglio 2013, ottenere tale certificato direttamente dal proprio Sistema/Consorzio, con le modalità che saranno rese note tramite il sito web di ciascun Sistema/Consorzio idoneo.
     
    Il Certificato di Garanzia dovrà essere trasmesso dal Soggetto Responsabile al GSE secondo le modalità che saranno rese note nella richiesta di trasmissionetrasmissione
    Attività di trasporto dell’elettricità sulla rete a partire dai centri di produzione sino ai centri di utilizzo. Il maggiore proprietario della rete di trasmissione nazionale dell’energia elettrica ad alta tensione è Terna.
    del Certificato comunicata dal GSE.
     
    In caso di mancata trasmissione da parte del Soggetto Responsabile del suddetto Certificato di Garanzia entro 30 giorni dalla richiesta, il GSE procederà a sospendere le tariffe incentivanti.
     
    Fonte: GSE

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button