NewsRinnovabiliFotovoltaicoSolareStakeholder energiaOrizzontenergia.it

GSE: PUBBLICATA LA GUIDA PER L’ATTIVAZIONE DEGLI INCENTIVI PER IL FOTOVOLTAICO

    Scopriamo subito quali sono, nella pratica, le fasi da seguire per poter usufruire agevolmente degli incentivi.

     

    Il Quarto Conto EnergiaConto Energia
    Il Conto Energia è una forma di incentivazione statale a sostegno della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.
    Entrato in vigore con il Decreto Ministeriale del 19 Febbraio 2007, consiste nell’attribuzione di una tariffa incentivante, proporzionale all’energia prodotta, in base alla tipologia di impianto (non integrato architettonicamente, parzialmente integrato, integrato). Le tariffe vengono corrisposte per un periodo di 20 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell’impianto e rimangono costanti per l’intero periodo.
    , Dm 5/5/2011, frutto dell’accordo raggiunto tra il Ministero dell’Ambiente ed il Ministero dello Sviluppo Economico, fissa le nuove tariffe incentivanti per chi istalla un impianto fotovoltaicoimpianto fotovoltaico
    Impianto per la produzione di elettricità che sfrutta l’energia del sole grazie ai pannelli fotovoltaici, generalmente di silicio. All’interno del pannello si genera un circuito elettrico in corrente continua, dovuta all’effetto fotovoltaico, secondo cui quando i fotoni (che costituiscono la radiazione solare) raggiungono una cella FV vanno ad eccitare alcuni elettroni del materiale di cui è costituita la cella. Tali elettroni, trovandosi ad un livello energetico superiore, “sfuggono” dalla loro posizione originaria e creano una corrente.
    .

    Grazie alla guida redatta dal GSE – “Guida all’utilizzo dell’applicazione web per la richiesta di incentivi per il fotovoltaico con il Quarto Conto EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    ” – il richiedente sarà condotto in maniera completamente guidata nella compilazione del proprio profilo.

    A seconda delle dimensioni dell’impianto che si intende istallare (piccolo o grande impianti), il procedimento di compilazione della richiesta incentivi si articola nei seguenti passaggi.

    1. La richiesta, che avviene in maniera telematica, prevede innanzitutto la registrazione dell’utenteutente
    Soggetto che consuma elettricità o gas.
    al sistema informatico del GSE. La registrazione comporterà l’inserimento di dati anagrafici. Questa prima fase si concluderà con il ricevimento via mail di UserID e Password necessarie per accedere al portale.

    2. Con UserID e PSW sarà quindi possibile accedere all’applicazione Web relativa al DM 5/5/2011, cliccando nella sezione dedicata al fotovoltaico il pulsante “Accedi al 4° Conto Energia”.

    3. Il passo successivo che consente di classificare l’impianto, come piccolo impianto o come grande impianto, attraverso l’inserimento di dati preliminari:

    • caratteristiche generali;
    • tipologia dell’impianto (fotovoltaico, fotovoltaico integrato con caratteristiche innovative, fotovoltaico a concentrazione);
    • se l’impianto è realizzato su un edificio;
    • se l’impianto è installato su aree o edifici di Amministrazioni Pubbliche;
    • potenzapotenza
      Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
      dell’impianto;
    • se l’impianto opera in regime di ScambioScambio
      Scambio tra energia elettrica immessa ed energia elettrica prelevata, nel caso in cui l’immissione e il prelievo avvengono in momenti differenti.
      sul Posto
      .

    4. Nel caso in cui l’applicazione riconosca l’impianto come piccolo impianto si potrà procedere direttamente con la richiesta di incentivazione.

    5. La richiesta di incentivazione – Una volta completata la compilazione del modulo operativo “Dati Impianto”, occorrerà selezionare la modalità con la quale si desidera ricevere la corrispondenza del GSE. Bisogna in seguito completare la “Scheda Tecnica” finale dell’impianto ed il modulo operativo “Corrispondenza”. L’applicazione chiederà infine il caricamento della seguente documentazione necessaria (riportata in maniera dettagliata nel par. 2.5) relativa a: ubicazione dell’impianto; dati tecnici; elaborati grafici e fotografici; richieste di concessione, autorizzazione ed ulteriore documentazione varia.

    La fine dell’operazione di caricamento verrà segnalata dalla scritta “Documento Pannelli Caricato”.

    6. La sesta fase prevede la compilazione del modulo operativo “Dati Bancari”.

    7. Vi è poi la compilazione del modulo operativo “Rappresentante Legale”.

    8. Mentre il modulo operativo “Invia Richiesta GSE” segnala il termine della procedura di richiesta.

    Ovviamente, utilizzando UserID e PSW personali, il richiedente potrà monitorare costantemente ed in qualsiasi momento lo stato delle operazioni inerenti la richiesta inoltrata.

    Nel caso in cui l’applicazione avesse invece classificato l’impianto come grande impianto, per accedere alle tariffe incentivanti è necessario richiedere l’iscrizione al registro informatico del GSE, da effettuare tassativamente nei tempi prestabiliti dalle seguenti finestre temporali:

    • giugno – dicembre 2011: le iscrizioni vanno dal 20 maggio fino al 30 giugno.
    • I semestre 2012: le iscrizioni vanno dal 1° al 30 novembre 2011.
    • II semestre 2012: le iscrizioni vanno dal 1° al 28 febbraio 2012.

    Per i grandi impianti che entrano in esercizio entro il 31/8/2011 l’iscrizione al registro non è invece necessaria. Essi accedono infatti direttamente alle tariffe incentivanti, previa comunicazione al GSE della loro entrata in esercizio.

    Trascorsi 15 giorni dalla chiusura di ogni finestra, verrà pubblicata la relativa graduatoria degli impianti ammessi al regime di incentivazione e rientranti entro i tetti di costo annuo fissati dal decreto.

    GIUGNO – DICEMBRE 2011 / Tetto di costo: 300 ML€ / Obiettivo di potenza: 1200 MW

    I SEMESTRE 2012 /Tetto di costo: 150ML€ / Obiettivo di potenza: 770 MW

    II SEMESTRE 2012 / Tetto di costo: 130ML€ / Obiettivo di potenza: 720 MW

    Per l’ammissione agli incentivi, è inoltre necessario inviare la certificazione difine lavori al gestore di rete competente, per la verifica di rispondenza tra quanto realizzato e quanto dichiarato. La certificazione dovrà pervenire al GSE, di norma, entro 7 mesi dalla data di pubblicazione della graduatoria.

     

    orizzontenergia.com, 14/06/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button