NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteStakeholder energiaHera

HERA: PUBBLICATO IL BILANCIO DI SOSTENIBILITA’ 2010

    Hera distribuisce sul territorio oltre 1,6 miliardi. Mercoledì 20, sul sito Hera confronto in chat con i cittadini

     

    Oltre 1 miliardo e 600 milioni di ricaduta economica sul territorio servito, più 1,5% rispetto al 2009: è questo il primo dato che emerge dal Bilancio di sostenibilità 2010 del Gruppo Hera, online dalle ore 12 di oggi sul sito dell’azienda, all’indirizzo http://bs.gruppohera.it/.

    Il Bilancio di Sostenibilità è certificato Det Norske Veritas Italia (DNV), nel rispetto delle più rigorose linee guida internazionali per la redazione di documenti di questo tipo.

    L’impatto delle attività del Gruppo si traduce quindi in cifre significative. Del miliardo e 600 milioni, Hera ne ha distribuito oltre 800 milioni ai suoi principali interlocutori sul territorio (azionisti, lavoratori, pubblica amministrazione, comunità locale, azienda), di cui il 10% ai soci pubblici e privati a titolo di utili e il 15% è andato in imposte, tasse e canoni agli Enti del territorio. I restanti 848 milioni (che rappresentano il 64% del valore economico del totale delle forniture) sono invece andati alle aziende fornitrici di Hera operanti nel territorio di riferimento. Si tratta di un prezioso contribuito al sostegno del tessuto economico locale in una fase non facile della congiuntura.

    Un capitolo importante è senza dubbio quello degli investimenti operativi che, nel 2010, sono stati 346 milioni di euro, di cui un quarto circa destinati al ciclo idrico integrato. Con riferimento a questo settore e in base ai dati 2009, Hera risulta la seconda società con l’indice di investimento più elevato (420 euro ogni 1.000 mc di acqua fatturata) tra le maggiori utilityutility
    Azienda che si occupa della forniutura di beni o servizi di pubblica utilità come ad esempio energia elettrica, gas e acqua.
    italiane. L’impegno costante a favore del ciclo idrico è testimoniato anche dagli investimenti degli ultimi 5 anni, oltre mezzo miliardo, che hanno portato a risultati significativi in termini di qualità del servizio: un ulteriore incremento della qualità dell’acqua erogata, il livello di perdite idriche più basso a livello nazionale in rapporto alla lunghezza delle reti (meno della metà ad esempio di A2A e il 12% di Acea Roma) e un valore dei parametri delle acque in uscita dai depuratori mediamente inferiore del 64% ai limiti di legge.

    Una quota significativa è stata investita anche nelle infrastrutture di smaltimento dei rifiuti, tra cui in primo luogo i termovalorizzatori. Questo impiego di risorse sta dando oggi un ritorno positivo, sia per ciò che riguarda l’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    prodotta (che passa dai 486 GWh del 2009 agli oltre 525 GWh del 2010), sia dal punto di vista del ridotto livello di emissioni, che sono ormai circa 10 volte inferiori ai limiti fissati dalla legge.

    L’Amministratore Delegato Maurizio Chiarini presenta il Bilancio di Sostenibilità del Gruppo Hera “Tutte le iniziative che abbiamo messo in campo negli ultimi anni – spiega Maurizio Chiarini, Amministratore Delegato di Hera – ci portano a dire che nella strategia di Hera la creazione di valore economico per gli azionisti è connessa al progresso economico e sociale del territorio in cui Hera opera. Da questo punto di vista riteniamo che la nostra strategia sia senza dubbio orientata a creare valore condiviso ovvero a rafforzare la competitività dell’impresa e, nello stesso tempo, a migliorare le condizioni economiche e sociali della comunità in cui operiamo.

    Per dare ancora maggiore concretezza al dialogo, mercoledì 20 aprile, dalle 16,30 alle 19, all’indirizzo http://bs.gruppohera.it/csr_chat/ sarà aperta una chat in cui il Gruppo Hera si confronterà in tempo reale con cittadini e stakeholders. Attraverso un interfaccia grafica semplice e intuitiva, chiunque potrà porre domande rispetto ai temi del bilancio. Tecnici e dirigenti, in tempo reale, risponderanno ai quesiti e alle richieste di approfondimento poste.

    Comunicato stampa Hera, 18/04/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button