NewsMobilitàRinnovabiliBiocarburanteBiomassaStakeholder energiaAper

I CRITERI DI SOSTENIBILITA’ DEI BIOLIQUIDI: LE DISPOSIZIONI EUROPEE E I RITARDI NELL’ATTUAZIONE IN ITALIA

    Il Centro Studi APER-REEF presenta un working paper sui contenuti e lo stato di attuazione della direttiva rinnovabili in Italia.

     

    La Commissione Europea ha da poco dato il via libera ai sistemi di certificazione dei biocombustibili, in linea con le norme di sostenibilità introdotte dalla Direttiva 28/2009/EC.

    Tuttavia gli schemi approvati e validi in tutta Europa non hanno ancora trovato applicazione a livello nazionale, nonostante siano un presupposto fondamentale per mantenere il diritto agli incentivi per la generazione di elettricità da bioliquidi, già a partire dal 2012.

    I biocarburanti ed i bioliquidi utilizzati all’interno dell’UE, di produzione locale o importati, dovranno, al fine di essere computati nell’ambito degli obiettivi nazionali vincolanti in materia di energie rinnovabilienergie rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    , soddisfare precisi criteri di sostenibilità; sono quindi esclusi quelli prodotti in aree contraddistinte da un’elevata biodiversità e/o di stock di carboniocarbonio
    Elemento chimico costituente fondamentale degli organismi vegetali e animali. È alla base della chimica organica, detta anche chimica del carbonio: sono noti più di un milione di composti del carbonio. È molto diffuso in natura, ma non è abbondante: è presente nella crosta terrestre nella percentuale dello 0,08% circa, e nell’atmosfera prevalentemente come monossido (CO) e biossido (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    ) di carbonio (anidride carbonica). Allo stato di elemento si presenta in due differenti forme cristalline: grafite e diamante..

    Al contrario delle esperienze rilevate in altri Paesi europei, il quadro di riferimento italiano risulta ad oggi ancora confuso ed incompleto.

    APER auspica che il recepimento dei criteri di sostenibilità da parte del nostro Paese avvenga nel più breve tempo possibile, in modo da non pregiudicare l’opportunità di centrare gli obiettivi comunitari vincolanti al 2020. Sono infatti evidenti le notevoli problematiche determinate dall’attuale assenza di precise indicazioni normative, non soltanto sui nuovi investimenti, ma anche sugli impianti esistenti ed entrati in esercizio prima dell’entrata in vigore della Direttiva 28/2009/EC.

    Il working paper offre un valido supporto ai decisori istituzionali affinché, entro quest’anno, introducano la necessaria normativa anche nel nostro Paese evitando così di penalizzare questo importante settore produttivo.

    Working Paper – Pdf

     

    Fonte: APER, 25/07/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button