ApprofondimentiStakeholder EnergiaRinnovabiliApprofondimenti: Eolico

“Il contributo dell’eolico italiano per il raggiungimento degli obiettivi al 2030

    Autore: ANEV

    IN SINTESI: Lo studio evidenzia il dato scientifico relativo al potenziale eolico nazionale, in funzione degli obiettivi europei in materia di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    e clima al 2030, con lo scopo di fornire uno strumento utile alla definizione di un piano energetico nazionale. Lo studio ha permesso di calcolare il potenziale pari a 17.150 MW eolici di cui 950 off-shoreoff-shore
    Aree situate in mare, ad una certa distanza dalle coste, dove è possibile svolgere attività di ricerca o di produzione di idrocarburi o dove è possibile installare un parco eolico, sfruttando la maggiore velocità dei venti.
    e400 minieolici,
    per un produzione pari a 36,46TWh, pari a 606 kWhkWh
    Unità di misura dell’energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un’ora.
    pro
    capite, raggiungibili al 2030. Il raggiungimento di tale obiettivo, consentirebbe di risparmiare quasi 50 milioni di barili di petroliopetrolio
    Combustibile di colore da bruno chiaro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi. Si è formato per azioni chimiche, fisiche e microbiologiche da resti di microorganismi (alghe, plancton, batteri) che vivevano in ambiente marino addirittura prima della comparsa dei dinosauri sulla terra. I principali composti costituenti del petrolio appartengono alle classi delle paraffine, dei nafteni e degli aromatici, che sono composti organici formati da carbonio e idrogeno e le cui molecole sono disposte secondo legami di varia natura.
    , di evitare la produzione di 9 mila tonnellate di polveri, di evitare la produzione di circa  25 milioni di tonnellate di CO2,  oltre 75 mila tonnellate di NOX e 55 mila tonnellate di SO2.

    Leggi il documento

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button