NewsCattura E Sequestro Co2FossiliCarboneStakeholder energiaRinaldo SorgentiAssocarboni

IL “PROGETTO INTEGRATO SULCIS” – di Rinaldo Sorgenti

    Att_App_Loghi/ART_INT/Ribaldo Sorgenti.jpgIn questi giorni i media sono pieni di articoli che raccontano dell’iniziativa dei minatori del Sulcis che si sono asserragliati all’intrno della miniera di Nuraxi Figus a Carbonia.

    Per consentire a chi non è un esperto della materia di meglio comprendere le motivazioni di tale loro azione e comprendere in cosa consiste il “Progetto Integrato Sulcis”, riepilogo qui di seguito i punti sdalienti che lo caratterizzano:

     

    • Il Progetto del Sulcis, in itinere ormai da troppi anni, è un progetto sinergico e tecnologicamente avanzato al top della tecnologia mondiale per il settore della produzione elettrica.
      Si tratta di riavviare lo sfruttamento dell’unica miniera ancora disponibile nel ns. Paese e l’utilizzo di un CarboneCarbone
      Il carbone è una roccia sedimentaria composta prevalentemente da carbonio, idrogeno e ossigeno. La sua origine, risalente a circa 300 milioni di anni fa, deriva dal deposito e dalla stratificazione di vegetali preistorici originariamente accumulatisi nelle paludi. Questo materiale organico nel corso delle ere geologiche ha subito delle trasformazioni chimico-fisiche sotto alte temperature e pressioni. Attraverso il lungo processo di carbonizzazione questo fossile può evolvere dallo stato di torba a quello di antracite, assumendo differenti caratteristiche che ne determinano il campo d’impiego.
      I carboni di formazione relativamente più recente (ovvero di basso rango) sono caratterizzati da un’elevata umidità e da un minore contenuto di carbonio, quindi sono ‘energeticamente’ più poveri, mentre quelli di rango più elevato hanno al contrario umidità minore e maggiore contenuto di carbonio.
      certamente non ottimale ma che, grazie alle moderne tecnologie, oggi può essere utilizzato senza gli inconvenienti (alto contenuto di zolfo) del passato. Se poi si volesse fare un semplice e banale confronto con la LigniteLignite
      Tipologia di carbone caratterizzato da un grado di maturazione poco spinto. Essa, infatti, presenta un contenuto di carbonio pari al 67 % circa, contro l’85 % dei carboni impiegati per scopi energetici.
      abitualmente utilizzata in Grecia, Romania, Turchia, ecc., ebbene il Carbone del Sulcis sarebbe “super”.

     

    • Il Progetto prevede inoltre la costruzione – a bocca di miniera – di un nuovo e modernissimo gruppo termoelettrico alimentato dal Carbone del Sulcis (solo od in miscela con l’abituale carbone di importazione a seconda della tecnoligia impiegata nel nuovo impianto termoelettrico) e l’impianto sarebbe dotato delle modernissime tecnologie di “Cattura della CO2CO2
      Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

      ” che verrebbe poi stoccata nel sottosuolo, nelle vene di carbone che si trovano, fuori costa, ad oltre 800 mt. di profondità. Questo consentirebbe – con la tecnica ECBM “Enhanced Coal Bed Methane” (abituale negli USA, in Australia, ecc.) di recuperare il MetanoMetano
      Idrocarburo che rappresenta il costituente principale del gas naturale.
      , sempre presente nella microporosità del Carbone, in quanto la CO2 si fisserebbe al suo posto nella matrice Carbone, come natura vuole. Insomma, una tecnica quanto mai opportuna, perchè consente di recuperare un combustibile dall’attività di sequestro, compensandone così i costi.

     

    • Per la dimensione del Progetto, non eccessivamente grande, e le caratteristiche dell’insieme, si tratta di un Progetto ideale ed all’avanguardia a livello mondiale, che ‘Italia ha il dovere di favorire, soprattutto considerando che l’area del Sulcis è particolarmente depressa ed il lavoro in quella zona non è proprio fiorente. Inoltre questi minatori comunque costano una discreta somma alle casse pubbliche, perchè la limitata attività loro concessa finora ovviamente non consente di recuperare sufficiente valore per pareggiare i costi. Insomma, si tratta anche di interrompere un’emorragia che dura ben dal 1972 !!!

     

    di Rinaldo Sorgenti, Vice Presidente Assocarboni e componente del comitato scientifico Orizzontenergia.it

    28 agosto 2012

     

    Sulcis: Sorgenti (Assocarboni), il carbone e’ utilizzabile (Radio24)

    da Borsa Italiana 

    Carbone del Sulcis è utilizzabile

    da TGCOM 

    Sulcis: Assocarboni, suo carbone e’ utilizzabile. Problema e’ tecnologia

    da Agenzia di Stampa Asca

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button