NewsAmbienteStakeholder energiaMattm - Min.ambiente

Il “regalo” dei permessi di emissione secondo Peter Gomez: C’è la firma di Pecoraro Scanio

    Il direttore del “Fatto.it”, Peter Gomez, ha raccontato ieri sera in tv che Clini nel 2008 avrebbe “regalato” alle imprese – tra cui l’ILVA – i permessi di emissioneemissione
    Qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa introdotta nell’atmosfera a seguito di processi naturali o antropogenici, che produce direttamente o indirettamente un impatto sull’ambiente.
    di CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    , creando un danno all’ambiente e causando una multa miliardaria dalla UE.

    Peccato che Gomez non ricordi che il “regalo” era previsto dalla direttiva UE “Emission TradingTrading
    Attività di acquisto e/o di vendita di prodotti (materie prime o commodities) sui mercati internazionali.
    ” che stabiliva l’assegnazione a titolo gratuito dei permessi alle imprese. Di conseguenza il decreto (28 febbraio 2008), che ha attuato la direttiva europea, e che porta la firma del Ministro dell’Ambiente dell’epoca, Alfonso Pecoraro Scanio, ha previsto (al capitolo 6, punto 1 dell’allegato) l’assegnazione gratuita dei permessi a tutte le imprese italiane.

    Inoltre Gomez non ricorda che Clini ha sempre messo in evidenza pubblicamente il sui dissenso dalle modalità di applicazione in Italia della direttiva europea.

     

    Fonte: MinAmbiente, 31/08/2012

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button