NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteStakeholder energiaGli Stakeholder Dell'energia

In arrivo il nuovo contatore Enel: ma quanto costerà l’installazione?

    Il nuovo contatore Enel, già soprannominato 2.0, verrà installato ad oltre 30 milioni di famiglie con un aumento medio in bolletta di 110€.

    Risparmiare sulla bolletta è ormai diventato sempre più diffile. Aumentano le tasse, aumenta il prezzo dell’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    , viene aggiunto il canone Rai e, oltretutto, adesso arriva anche un nuovo contatore Enel: il prezzo dell’installazione verrà aggiunto proprio a quello dei consumi. Ormai, per risparmiare sulle bollette energetiche non ci rimane che adottare soluzioni mirate per ridurre i costi di elettricità e riscaldamento e scegliere tariffe convenienti.

    A tal proposito una strategia efficace potrebbe essere mettere le tariffe di energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    a confronto e monitorare le offerte degli operatori, in modo da assicurarci di aver scelto la migliore sul mercato. Cambiare spesso offerta permette infatti di approfittare di promozioni che bloccano il costo della componente energia e accedere a sconti e servizi riservati esclusivamente ai nuovi clienti.

    Come funziona e come si pagherà il nuovo contatore Enel?

    Lo scopo del nuovo contatore Enel non è certo quello di ridurre i consumi, ma almeno vuole eliminare il problema dei conguagli grazie alla possibilità di effettuare la lettura automatica dei consumi e quindi alla disponibilità quasi immediata dei dati.

    La sostituzione dei vecchi contatori e le specifiche tecniche di quelli nuovi, è stata decisa dall’AEEGSI (L’Autorità Garante per l’Energie Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) con la la delibera 87/2016. L’installazione del nuovo contatore Enel avverrà in più di 30 milioni di abitazioni: un’operazione dal costo complessivo di 30 miliardi di euro.

    I costi di installazione verranno gradualmente riconosciuti ai beneficiari e diluiti sulle bollette futurefuture
    Contratto a termine standardizzato, stipulato all’interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l’obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.
    delle famiglie interessate. Secondo i calcoli ciò porterebbe ad un aumento di 110€ a famiglia solo nel 2017. Queste decisione è stata presa per evitare costi una tantum, infatti anche il servizio di misurazione dei consumi continuerà a essere conteggiato nelle bollette con un piccolo aumento delle tariffe come è sempre stato.

    Invece, i tempi di installazione varieranno da operatore e operatore. Enel si occuperà dell’installazione per una parte considerevole della penisola, mentre Acea agirà su Roma e A2A per Milano e Brescia.

    Ma questi contatori valgono la spesa d’installazione? Le caratteristiche dei nuovi contatori Enel fanno intuire il motivo del soprannome 2.0, poiché sono ipertecnologici e intelligenti. La fatturazione dei consumi reali è garantita in tempi molto brevi, cosa che dovrebbe risolvere il problema dei conguagli: ogni 15 minuti, infatti, il contatore rileva i dati dell’energia elettrica e aggiorna il conto dei prelievi giornalieri. Anche la volturavoltura
    Consiste nel cambiamento dell’intestazione di un contratto di fornitura di energia elettrica senza alcun intervento tecnico sul misuratore (a parità di potenza impegnata).
    sarà così più veloce e semplice e i dati sui consumi saranno disponibili sul web dopo appena 24 ore.

    I dubbi delle associazioni dei consumatori

    Le associazioni dei consumatori hanno già sollevato i propri dubbi su questa operazione. L’AEEGSI, infatti, l’ha giustificata dicendo che i contatori, i cosiddetti teleletti, installati nel 2001 hanno una vita di 15 anni e vanno quindi sostituiti. Ma queste associazioni ricordano che i anche i teleletti vennero installati per risolvere il problema dei maxi-conguagli e che gli italiani stanno ancora pagando i loro costi, ai quali adesso potrebbero aggiungersi quelli del nuovo contatore Enel. Contando anche il canone Rai, che importi raggiungeranno le bollette della luce? Insomma, la paura delle Associazioni dei Consumatori è che sia un altro buco nell’acqua che porti solo ad un aumento dei soldi che escono dalle tasche degli italiani e a nessun beneficio pratico.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *