NewsEfficienza & RisparmioEnergia & MercatoSmart GridEnergy StorageMobilitàMobilità SostenibileRinnovabiliSostenibilitàStakeholder energiaDomoticaEnel

INCENSe: il bando per le Startup attive nel campo delle tecnologie ed energie verdi

    INCENSe: 257 domande da 30 paesi per il secondo bando per le Startup attive nel campo delle tecnologie ed energie verdi

    La seconda edizione di INCENSe, lanciata nel giugno 2015, si è chiusa con un totale di 257 domande provenienti dall’Europa e da Israele. 
    Durante la fase di selezione, che sarà completata a dicembre, saranno scelti fino a 28 candidati che entreranno a far parte dell’acceleratore INCENSe, un programma dedicato alle Startup nel campo delle tecnologie ed energie verdi
    L’acceleratore INCENSe sta già sostenendo 14 Startup selezionate nel corso del primo bando. 
    In tutto INCENSe darà sostegno a 42 Startup, che riceveranno ciascuna fino a 150mila euro senza l’obbligo di partecipazione nel capitale.

    INCENSeINCENSe (INternet Cleantech ENablers Spark), l’acceleratore dedicato alle aziende della clean technology sostenuto dalla Commissione Ue attraverso il programma FIWARE, ha chiuso il suo secondo bando raccogliendo 257 domande da 29 Paesi europei e da Israele, di cui oltre il 50% da Spagna e Italia. Il programma INCENSe è stato lanciato da Enel, Endesa, Accelerace e FundingBox con l’obiettivo di promuovere l’innovazione e la crescita dell’occupazione tecnologica nel settore energetico attraverso lo sviluppo dei prodotti e servizi legati alle tecnologie verdi.

    Il grande numero di domande ricevute per il secondo bando INCENSe dimostra l’appeal che l’open innovation di Enel esercita nell’ambito dell’ecosistemaecosistema
    È l’insieme di tutti gli organismi viventi (animali e vegetali) presenti in un determinato ambiente e delle relazioni che intercorrono tra di loro e tra essi e il sistema fisico circostante.
    delle Startup
    ”, afferma Ernesto Ciorra, Responsabile Innovazione e Sostenibilità di Enel. “Tale interesse deriva dal fatto che INCENSe rappresenta per le Startup una reale opportunità per promuovere l’innovazione grazie al sostegno offerto dal consorzio. Questo è dimostrato dal fatto che le 14 Startup vincitrici della prima borsa INCENSe nei tre mesi successivi alla selezione hanno iniziato a collaborare con Enel e gli altri partner per migliorare i loro prodotti e servizi, e con gran parte di esse sono stati definiti accordi di collaborazione. Inoltre, i partner del consorzio stanno affiancando le aziende selezionate con un programma di accelerazione considerato tra i migliori al mondo da advisor esterni specializzati sul tema.”

    Esperti indipendenti insieme con il Comitato di Valutazione di INCENSe, composto da manager provenienti dalle aziende partner, hanno iniziato il processo di valutazione che si concluderà a dicembre, con una giornata di presentazione in cui i finalisti illustreranno i loro progetti e saranno annunciati fino a 28 vincitori.

    Il bando è stato lanciato lo scorso giugno e, da allora, sono state raccolte, attraverso il sito www.incense-accelerator.com, 257 domande di progetti basati sulle tecnologie FIWARE. Le domande hanno riguardato l’efficienza energeticaefficienza energetica
    Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell’ impatto ambientale e dei costi associati.
    e la domotica, le energie rinnovabilienergie rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    , le soluzioni di previsione nell’ambito delle rinnovabili, le smart gridsmart grid
    Trattasi di una rete di informazione che affianca la rete di distribuzione elettrica e gestisce la rete elettrica in maniera “intelligente” sotto vari aspetti o funzionalità ovvero in maniera efficiente per la distribuzione di energia elettrica evitando sprechi energetici, sovraccarichi e cadute di tensione elettrica. Ciò avviene attraverso un sistema fortemente ottimizzato per il trasporto e diffusione della stessa, dove gli eventuali surplus di energia di alcune zone vengono redistribuiti, in modo dinamico ed in tempo reale, in altre aree oppure regolando costantemente il dispacciamento tra centrali di autoproduzione elettrica da fonti rinnovabili della rete di distribuzione (generazione distribuita) con le centrali elettriche della rete di trasmissione (produzione centralizzata).
    , l’accumulo di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    , le soluzioni avanzate per la diagnosi e l’automazione, la mobilità elettrica, la sicurezza informatica e la digitalizzazione attraverso l’ICT
    .

    Le Startup vincitrici riceveranno un contributo a fondo perduto fino a 150mila euro, senza obbligo di partecipazione nel capitale sociale, e potranno contare sul supporto da parte delle aziende partner di INCENSe: un programma di incubazione di 6 mesi, sessioni di training con esperti del settore, appositi workshop su programmi di finanziamento europei, accesso ai progetti specifici in Spagna (Smart CitySmart City
    Espressione dall’inglese che significa “Città Intelligente” ed indica, in senso lato, un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, spaziando dal settore prettamente energetico a quello della gestione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. La città intelligente riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all’impiego diffuso e innovativo delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione), in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica.
    a Malaga), Danimarca (Next Step City Living Lab in Esbjerg) e Italia, così come la partecipazione ad incontri di presentazione dei progetti con investitori “Business Angels”.

    Le 14 Startup selezionate nel primo bando stanno attualmente prendendo parte al programma  INCENSe Camp a Roma, che prevede lezioni sui più importanti argomenti di business e significative opportunità di networking.

    Con un budget totale di quasi 8 milioni di euro, cofinanziato dalla Commissione Europea, INCENSe è coordinato da Enel, una delle principali utilityutility
    Azienda che si occupa della forniutura di beni o servizi di pubblica utilità come ad esempio energia elettrica, gas e acqua.
    quotate d’Europa. Inoltre, fanno parte del progetto Endesa, la controllata di Enel in Spagna e leader del mercato elettricomercato elettrico
    Mercato dove si effettua l’acquisto e la vendita di energia elettrica attarverso un sistema di contratti bilaterali o attraverso la borsa elettrica. Il prezzo viene determinato dall’incontro tra la domanda e l’offerta di energia elettrica da parte dei vari operatori che vi partecipano.
    del Paese; Accelerace, il più importante incubatore d’impresa scandinavo con esperienze nel sostegno delle Startup e nel lavoro su prodotti e servizi digitali energetici di ultima generazione; e FundingBox Accelerator (Polonia), la prima e più grande piattaforma globale per il finanziamento delle Startup e dei ricercatori. I vincitori del bando potranno inoltre beneficiare nella realizzazione dei propri prodotti e servizi dell’importante esperienza dei partner coinvolti e delle opportunità offerte dal Gruppo Enel grazie alla sua customer base e presenza globale.

    Il FIWARE Accelerate Programme rientra nella terza fase del FutureFuture
    Contratto a termine standardizzato, stipulato all’interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l’obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.
    Internet Public Private Partnership (FI-PPP), lanciato dalla Commissione europea nel 2011 che ha coinvolto le più innovative aziende nella creazione della piattaforma tecnologica libera online FIWARE, con un budget di 400 milioni di euro per le prime due fasi. La terza può contare su un finanziamento di 80 milioni di euro e ha come obiettivo di assicurare l’accesso al mercato a prodotti e servizi delle Pmi e di quelle che operano nel settore web, favorendo una nuova generazione di Startup europee e lo sviluppo dell’occupazione legata all’alta tecnologia.

    Ulteriori informazioni sul programma INCENSe

    Fonte: ENEL

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button