NewsFossiliPetrolioStakeholder energiaEni

L’AD Eni Paolo Scaroni incontra il primo ministro iracheno Nuri Al-Maliki

    Il ministro al-Maliki si è dichiarato soddisfatto dell’attività svolta da Eni in Iraq e ha auspicato una maggiore presenza della società nel Paese

    Il primo ministro iracheno Nuri al-Maliki e l’Amministratre Delegato di Eni, Paolo Scaroni, accompagnato dal Direttore Generale Eni E&P, Claudio Descalzi, si sono incontrati oggi a Baghdad per discutere dello sviluppo del campo super giant di Zubair nel centro del Paese.

    Nell’ambito dell’incontro l’Amministratore Delegato ha illustrato tutti gli aspetti relativi allo sviluppo del giacimento tra cui l’ampliamento dell’organizzazione, che si avvale di 200 espatriati, e di nuove strutture all’interno del distretto operativo oltre che della recente apertura di uffici a Baghdad.

    L’AD Paolo Scaroni ha inoltre annunciato che la società parteciperà al quarto bid round e alla gara per lo sviluppo del campo di Nassirya.

    Il ministro al-Maliki si è dichiarato soddisfatto dell’attività svolta da Eni in Iraq e ha auspicato una maggiore presenza della società nel Paese.

    Eni è operatore di Zubair, considerato uno dei più grandi giacimenti di petroliopetrolio
    Combustibile di colore da bruno chiaro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi. Si è formato per azioni chimiche, fisiche e microbiologiche da resti di microorganismi (alghe, plancton, batteri) che vivevano in ambiente marino addirittura prima della comparsa dei dinosauri sulla terra. I principali composti costituenti del petrolio appartengono alle classi delle paraffine, dei nafteni e degli aromatici, che sono composti organici formati da carbonio e idrogeno e le cui molecole sono disposte secondo legami di varia natura.
    dell’Iraq. Zubair raggiungerà a regime una produzione di 1,2 milioni di barili di olio equivalente al giorno.

     

    Fonte: Eni, 27/09/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button