NewsAmbienteStakeholder energiaTerna

Le “carote” delle Alpi: i ghiacciai ci raccontano il passato climatico della Terra

    I ghiacciai delle Alpi sono preziosi anche per capire il passato climatico del Pianeta Terra. Un team di ricercatori provenienti da Austria, Italia, Russia e Stati Uniti sta eseguendo in Trentino Alto Adige una serie di carotaggi sulla cima del monte Ortles a 3902 metri di altezza.

    Le cosiddette “carote”, sondesonde
    Dispositivi atti a misurare una grandezza fisica, che forniscono una risposta sotto forma di segnale elettrico.
    lunghe tra 60 e 75 metri, hanno molte cose da raccontare. La lettura degli strati di ghiaccio permette, infatti, di ricostruire le caratteristiche dell’aria nel momento in cui si è cristallizzata. Obiettivo del team è lavorare a un archivio sui dati climatici e ambientali dei secoli passati sperando di trovare componenti chimiche e metalliche risalenti alle prime attività di fusione.

    Secondo Paolo Gabrielli, ricercatore dell’Ohio State University e responsabile del progetto, lo studio del ghiaccio consentirà di andare a ritroso sino all’anno Mille. Sarà così possibile esplorare in Europa la piccola età glaciale, il periodo che va dal 1500 al 1850 quando le temperature sono diminuite in media di due gradi e i ghiacciai sono scesi a valle di 2 Km.

    Attraverso le sostanze intrappolate nel ghiaccio, come ad esempio le bolle d’aria, è possibile stabilire le variazioni di metanometano
    Idrocarburo che rappresenta il costituente principale del gas naturale.
    e di anidride carbonica anidride carbonica
    (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    )

    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosferaatmosfera
    Involucro di gas e vapori che circonda la Terra, costituito prevalentemente da ossigeno e da azoto, che svolge un ruolo fondamentale per la vita delle specie, perché fa da schermo alle radiazioni ultraviolette provenienti dal Sole. Essa si estende per oltre 1000 km al di sopra della superficie terrestre ed è suddivisa in diversi strati: troposfera (fino a 15-20 chilometri), stratosfera (fino a 50-60 chilometri), ionosfera (fino a 800 chilometri) ed esosfera.
    , fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).in un particolare periodo. Nella “memoria” dei ghiacci sono conservate anche informazioni sulle eruzioni vulcaniche.

    Una precedente spedizione di ricerca aveva dimostrato che elevati incrementi della temperatura estiva a quote elevate nella regione, aveva portato ad un aumento di almeno 2 gradi Celsius.“Il ghiacciaio dell’Ortles, spiega Gabrielli, sta già cambiando dalla cima verso il basso in modo irreversibile. Sta mutando da ghiacciaio freddo in cui il ghiaccio è stabile a ghiacciaio temperato in cui il ghiaccio si può degradare. L’intero ghiacciaio potrebbe passare a uno stato temperato entro il prossimo decennio o poco più”.

     

    Fonte: Terna, 24/01/2012

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button