NewsEfficienza & RisparmioStakeholder energiaOrizzontenergia.itLegambienteEcobuildingEfficienza Energetica

Legambiente su Ecobonus 2016: premiare chi interviene per migliorare la classe energetica

    Certa la proroga al 2016 dell’Ecobonus per l’efficienza energeticaefficienza energetica
    Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell’ impatto ambientale e dei costi associati.
    , ma la partita è ancora aperta.

    Secondo Legambiente si dovrebbe premiare chi interviene per migliorare la classe energetica della propria abitazione.

    Ecobonus 65%

    Si è parlato di 65% ma la discussione è in corso. Di sicuro ci sarà un intervento di proroga e conferma del credito di imposta per gli interventi di risparmio energeticorisparmio energetico
    Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
    , ma sul merito non è stato ancora deciso nulla – conferma ad
    AdnkronosEdoardo Zanchini, Vicepresidente Legambiente. Da fonti dirette dico che stanno ragionando per rivedere la quantità di incentivi e rimodularla in funzione degli obiettivi energetici. La partita è ancora aperta sul ‘come’ e sui numeri: ci saranno detrazioni fiscali, è incerto chi ne sarà oggetto”.

    “Invece delle detrazioni su singole tecnologie, come gli infissi o la pompa di calorepompa di calore
    Macchina in grado di trasferire calore da un corpo a temperatura più bassa ad un corpo a temperatura più alta, utilizzando energia elettrica. Le pompe di calore funzionano grazie a diversi principi fisici, ma sono classificate in base alla loro applicazione (trasmissione di calore, fonte di calore, dispersore di calore o macchina refrigeratrice).
    , o di generici interventi di ristrutturazione, dovrebbero premiare in funzione della classe energetica, con un sistema di detrazioni crescente in rapporto alle classi – aggiunge Zanchini – in questo modo le famiglie otterrebbero sia una convenienza economica che un risparmio energetico: il cambio di infissi, invece, potrebbe anche non avere conseguenze notevoli sul piano del risparmio di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    “.

    Sul fronte invece delle detrazioni fiscali del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia, Zanchini prosegue “Su questo punto la discussione è più indietro. Il ministro delle Infrastrutture Delrio ne ha parlato, e questo fa ben sperare, ma per quanto riguarda i condomini si parte quasi da zero ed è necessario studiare un sistema di incentivi diverso, o rivedendo le detrazioni fiscali o con i titoli di efficienza energetica”.

    Let’s see il prossimo 15 ottobre con la presentazione della nuova Legge di Stabilità.

    Orizzontenergia.it

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button