NewsAmbienteSmart CityEfficienza & RisparmioIlluminazione EfficienteMobilitàMobilità SostenibileSostenibilitàStakeholder energiaRegione LombardiaEfficienza Energetica

LOMBARDIA: APPROVATO IL BANDO NEL SETTORE DELLE SMART CITIES AND COMMUNITIES

    Il bando è finalizzato ad incentivare la realizzazione, da parte di MPMI lombarde e organismi di ricerca, anche in collaborazione con Grandi imprese, di progetti innovativi per facilitare la riduzione del consumo energetico e dell’emissioneemissione
    Qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa introdotta nell’atmosfera a seguito di processi naturali o antropogenici, che produce direttamente o indirettamente un impatto sull’ambiente.
    di anidride carbonica anidride carbonica
    (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    )

    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosferaatmosfera
    Involucro di gas e vapori che circonda la Terra, costituito prevalentemente da ossigeno e da azoto, che svolge un ruolo fondamentale per la vita delle specie, perché fa da schermo alle radiazioni ultraviolette provenienti dal Sole. Essa si estende per oltre 1000 km al di sopra della superficie terrestre ed è suddivisa in diversi strati: troposfera (fino a 15-20 chilometri), stratosfera (fino a 50-60 chilometri), ionosfera (fino a 800 chilometri) ed esosfera.
    , fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    a favore di uno sviluppo economico sostenibile ed una elevata qualità della vita

    Il presente bando rientra nell’Asse 1 del POR FESR 2007-2013 “Innovazione ed economia della conoscenza”  che ha come obiettivo la promozione degli investimenti in ricerca, sviluppo ed innovazione, rispondendo così al fabbisogno di  finanziamento delle imprese.

    I Progetti dovranno riguardare la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale ed essere finalizzati a introdurre soluzioni intelligenti di problemi di scala urbana, metropolitana e più in generale territoriale per il miglioramento della qualità della vita e della collettività, impegnando le competenze integrate degli operatori, delle imprese e del sistema della ricerca nelle tematiche relative  alle Smart Cities and Communities.

    Per massimizzare i risultati raggiungibili è altresì richiesto che gli obiettivi e le finalità dei Progetti vedano il coinvolgimento della Pubblica Amministrazione. Ciò al fine di intercettare i fabbisogni e la domanda potenziale espressa dai soggetti pubblici che intendono affrontare le criticità degli ambiti territoriali fortemente antropizzati.

    Soggetti beneficiari
    Possono presentare domanda imprese e organismi di ricerca con una sede operativa in Lombardia, costituiti in partenariati

    � Il partenariato:
     • deve essere formato da almeno due MPMI e un Organismo di ricerca pubblico e/o privato. Possono partecipare anche le Grandi imprese
    • deve sottoscrivere un accordo indicando il soggetto capofila (MPMI o Grande impresa)
    • Ogni impresa può prendere parte e ricevere il finanziamento su un massimo di due progetti

    Dotazione Finanziaria
    Le risorse finanziarie disponibili per la concessione degli aiuti di cui al presente avviso ammontano ad Euro 16.430.000,00 

    Ambiti e settori di intervento dei progetti
    Gli ambiti di realizzazione dei progetti sono quelli relativi alla sostenibilità ambientale e all’innovazione sociale come di seguito descritti:

    ï�¶ Sostenibilità ambientale: sicurezza del territorio, waste management, smart grids, gestione risorse idriche, architettura sostenibile e materiali, trasporti e mobilità, logistica last-mile, cultural heritage
    ï�¶ Innovazione sociale: invecchiamento della società, tecnologie welfare e inclusione, domotica, cloud computing technologies per smart government

    Spese e costi ammissibili
     ï�¶ Tipologie di spesa
     • personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario purché impiegati per la realizzazione del Progetto;
    • strumenti/attrezzature, ricerca contrattuale, competenze tecniche e brevetti, servizi di consulenza (max. 30% del costo ammissibile del Progetto)
    • spese generali supplementari (max. 10% dei costi ammissibili complessivi del Progetto);
    • altri costi di esercizio (costi di materiali, forniture e prodotti analoghi)
    • spese per le garanzie richieste a fronte dell’eventuale erogazione del contributo a titolo di anticipazione (max 2% dell’ammontare complessivo garantito dalle fideiussioni)

    � Costi di Progetto sostenuti dal partenariato
    • Ogni MPMI: almeno il 5% dei costi ammissibili
    • Grandi imprese eventualmente partecipanti: cumulativamente non più del 25% dei costi ammissibili
    • Ogni organismo di ricerca: almeno il 10% e non oltre il 20% dei costi ammissibili

    Termini e modalità di presentazione delle domande
    Le domande devono essere presentate esclusivamente per mezzo del Sistema Informativo Integrato della Programmazione Comunitaria 2007-2013 “Finanziamenti On-Line” raggiungibile all’indirizzo web:  https://gefo.servizirl.it/fesr/

    La procedura informatica sarà disponibile a partire dal 02 maggio 2013 e fino alle ore 15.00 del 13 giugno 2013.

     Informazioni e assistenza
    Qualsiasi informazione relativa all’avviso e agli adempimenti ad esso connessi potrà essere richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

    Per le richieste di assistenza tecnica alla compilazione on-line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di Lombardia Informatica al numero verde 800.131.151, operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 17.30.

    TIPOLOGIA:Bandi Europei
    SCADENZA:Temporale
    DATA DI PUBBLICAZIONE:04-04-2013
    DATA CHIUSURA:13-06-2013

    Allegati

    decreto n. 2760 del 29 marzo 2013 (77 KB) PDF

    allegato 1 decreto n. 2760 del 29 marzo 2013 (474 KB) PDF

    Fonte: Regione Lombardia

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button