NewsFossiliGasStakeholder energiaMise - Min.sviluppo Economico

Massima attenzione per la sicurezza degli approvigionamenti di gas

    Roma, 6 ottobre 2010 – Gli scenari più prevedibili confermano la sicurezza delle forniture di gas nel prossimo inverno nel nostro Paese, fatto salvo il verificarsi di ulteriori eventi critici, che oggi hanno scarsa probabilità di accadimento, come la concomitante interruzione temporanea di un altro gasdottogasdotto
    Condotta adibita al trasporto di gas (pipelinepipeline
    Condotta adibita al trasporto di gas.
    , in inglese).
    oltre il Transitgas, l’incremento della produzione di energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    da fonte gas, condizioni climatiche particolarmente rigide. Questo è uno degli esiti dell’incontro che si è svolto oggi al Dipartimento per l’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    del Ministero dello Sviluppo Economico del Comitato d’Emergenza e Monitoraggio del Sistema del GasSistema del Gas
    Sistema che comprende le reti di trasporto, di distribuzione, gli stoccaggi e gli impianti di GNL ma anche gli impianti che forniscono servizi accessori per regolare l’accesso al trasporto.
    .

    A fronte del permanere dell’interruzione delle importazioni dal Nord Europa tramite il gasdotto Transitgas, fuori uso nel tratto svizzero per effetto di una frana, rimane alta l’attenzione per assicurare la sicurezza degli approvvigionamenti di gas in Italia.

    Continua, quindi, il monitoraggio dell’andamento delle importazioni di gas, del rispetto degli impegni degli operatori, dei consumi, nonché dell’avanzamento del riempimento degli stoccaggi che, con le misure sinora adottate dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’Autorità per l’energia, è oggi al 90% e si prevede poter giungere fino a circa il 95% del massimo riempimento possibile.

    A maggior tutela della sicurezza, il Ministero dello Sviluppo Economico richiederà all’Autorità per l’energia interventi che non alterino il mercato e volti ad ottenere unam aggior flessibilità nella gestione degli stoccaggi, incentivando gli operatori aproseguire anche in inverno con il riempimento dei siti, e disincentivando i prelievidagli stessi stoccaggi nei primi mesi invernali. Inoltre, sono all’esame eventuali misure preventive per garantire la sicurezza degli approvvigionamenti in tutte le zone del Paese nelle diverse situazioni del sistema di trasporto.

    Proseguono nel contempo i rapporti con le Autorità svizzere e il gestore del Transitgas affinché nel più breve tempo possibile possano avviarsi le opere necessarie per il ripristino del gasdotto.

    Comunicato stampa MSE del 06/10/2010

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button