NewsEnergia & MercatoFossiliGasStakeholder energiaGme

Mercato del gas Italia, ottobre 2015

    Ad ottobre i consumi di gas naturalegas naturale
    Idrocarburo che ha un’origine simile al petrolio, che si forma a partire dalla decomposizione anaerobica (cioè in assenza di ossigeno (O2) di microorganismi, attraverso processi biologici avvenuti nel corso delle ere geologiche. La composizione del gas naturale varia notevolmente a seconda del sito di formazione, ma in genere presenta un’alta percentuale di metano (dal 70 al 95 %), anidride carbonica (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    ), azoto (N2) e idrogeno solforato (H2S). in Italia segnano un aumento del 4,8% rispetto allo stesso mese del 2014.

    In evidenza i consumi del settore civile che registrano l’incremento più alto da quasi tre anni (+33,0%).

    Italia: Mercato del gas, ottobre 2015Torna il segno meno, invece, sui consumi del settore termoelettrico (-6,4%) che interrompono una prolungata fase di crescita, mentre prosegue il trend negativo dei consumi industriali in calo del 7,3%.

    Sul lato offerta, ancora un deciso aumento delle importazioni di gas naturale (+13,9%) ed un calo della produzione nazionale (-6,6%).

    Le iniezioni nei sistemi di stoccaggiostoccaggio
    Attività di raccolta e deposito di una determinata risorsa. 
    sono sensibilmente aumentate (+73,4%), ma la giacenza di gas naturale a fine mese risulta pressoché invariata rispetto ad un anno fa.

    Nei mercati regolati del gas gestiti dal GME si sono scambiati 4,4 milioni di MWh, tutti nei due comparti della Piattaforma di BilanciamentoBilanciamento
    Servizio svolto dal gestore della rete elettrica al fine di mantenere l’equilibrio tra l’energia immessa e quella prelevata.
    Gas (PB-GAS), con prezzi allineati alle quotazioni al PSV.

    >>> per approfondire consulta il Report GME | Ottobre 2015

    Fonte: GME

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button